Castelsangiovanni: accoltellò il rivale al bar, il pm chiede otto anni di reclusione

La vicenda avvenne il 12 luglio dello scorso anno. Il ragazzo, secondo le accuse, litigò con il 45enne piacentino. Poi tornò a casa, prese un coltello da cucina e tornò al bar, in corso Matteotti, dove era il suo rivale. Gli si avvicinò e lo colpì al fianco

Otto anni di reclusione sono stati chiesti per il dominicano di 25 anni accusato di tentato omicidio premeditato. Il giovane, nel luglio dello scorso anno, aveva accoltellato un uomo in un bar di Castelsangiovanni, a causa di vecchi rancori. Il 23 febbraio, si è svolta davanti al giudice per l’udienza preliminare Elena Stoppini l’udienza nei confronti dell’immigrato. Il pubblico ministero Emilio Pisante ha detto che il giovane voleva accoltellare il suo rivale e ne ha chiesto la condanna a otto anni, anche in considerazione dei diversi precedenti penali. L’udienza è stata rinviata.

La prossima volta sarà la volta dell’arringa della difesa del giovane, con l’avvocato Sara Stragliati. In questa vicenda, il Comune di Castelsangiovanni si è costituito parte civile con il sindaco Lucia Fontana, assistita dall’avvocato Nicoletta Passerini.

Stamattina sono stati ascoltati due testimoni della difesa, uno zio dell’imputato e il fratello della compagna del giovane, che è stato interrogato anche lui. Il ragazzo ha risposto alle domande dando una propria versione dei fatti. E dalle dichiarazioni è emerso che in passato tra i due contendenti c’erano state diverse liti e screzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vicenda avvenne il 12 luglio dello scorso anno. Il ragazzo, secondo le accuse, litigò con il 45enne piacentino. Poi tornò a casa, prese un coltello da cucina e tornò al bar, in corso Matteotti, dove era il suo rivale. Gli si avvicinò e lo colpì al fianco. Il dominicano venne subito bloccato dagli amici della vittima e poi arrestato dai carabinieri. Finì in carcere, dove si trova tuttora, mentre il 45enne veniva operato in ospedale, ricoverato in prognosi riservata. In seguito, venne svolta una perizia medico legale per accertare la gravità della ferita, che, però, non risultò aver messo in pericolo di vita l’uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento