Bennet di Castelvetro: ladri di tv scappano nei campi inseguiti dal direttore

Sono stati davvero spudorati i due ladri che domenica 13 febbraio hanno tentato di andarsene dal Bennet di Castelvetro con due televisori al plasma, sottobraccio. I due sono stati inseguiti nei campi anche dal direttore del supermercato. Le immagini

arresto_25Sono stati davvero spudorati i due ladri che ieri pomeriggio, domenica 13 febbraio, hanno tentato di andarsene dal centro commerciale Bennet a Casetlvetro tentando di portare via due televisori sotto braccio come se nulla fosse. Sono stati però inseguiti nei campi dal direttore in persona e poi dai carabinieri della stazione di Monticelli che alla fine li hanno arrestati. Questa mattina, 14 febbraio, si è tenuto il processo per direttissima in tribunale a Piacenza.

IL FURTO - Tutto è accaduto intorno alle 13 presso il centro commerciale della Bassa che si trova in località Fornace a Castelvetro. I due ladri, fingendosi clienti, hanno preso un carrello all’ingresso e lo hanno riempito di generi alimentari per un importo di circa 500 euro (FOTO). Poi si sono diretti verso il reparto degli elettrodomestici dove hanno preso due scatoloni con dentro televisori al plasma di ultima generazione.

 

Li hanno messi nei loro carrelli e si sono diretti con passo spedito verso l’uscita del reparto ortofrutta. Qui per, poter varcare la soglia e accedere all’esterno, con i loro carrelli hanno spinto contro alcune fascette di sicurezza che facevano da barriera, iniziando a dirigersi in gran fretta verso il parcheggio dove avevano lasciato posteggiata la loro auto.

Qualcuno si è però accorto di quei due individui che se ne stavano andando con i televisori nel carrello senza essere passati alle casse, ed è stato avvisato il personale della sorveglianza. Gli addetti alla sicurezza, insieme al direttore, si sono messi a rincorrerli mentre scappavano verso i campi lì attorno. Nel frattempo è arrivata anche una pattuglia dei carabinieri di Monticelli che, anche loro all’inseguimento dei ladri, alla fine li hanno bloccate e ammanettati.

Tutta la refurtiva è stata recuperata e restituita al centro commerciale. I due stranieri sono arrivati in tribunale a Piacenza poco prima di mezzogiorno di oggi, 14 febbraio, quando è iniziato il loro processo per direttissima. Erano scortati da due mezzi dei carabinieri della stazione di Monticelli. Per loro, Z.V.M. 26enne e P.D.V.. 30enne, entrambi con pregiudizi penali, l’accusa è di furto aggravato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento