Rubava energia elettrica e acqua da due anni grazie agli allacci abusivi

Rubava energia elettrica e acqua da due anni grazie agli allacci abusivi. Ieri i carabinieri lo hanno sorpreso nel sottoscala della palazzina in via Po a Castelvetro, dove abita, mentre smontava il contatore dopo aver levato i sigilli in piombo

I carabinieri di Monticelli

Rubava energia elettrica e acqua da due anni grazie agli allacci abusivi. Ieri i carabinieri lo hanno sorpreso nel sottoscala della palazzina in via Po a Castelvetro, dove abita, mentre smontava il contatore dopo aver levato i sigilli in piombo. Ora deve rispondere di furto aggravato e continuato ai danni di Iren Piacenza e Enel Fiorenzuola. Nei guai è finito un romeno di 23 anni, già noto alle forze dell’ordine.

I carabinieri della stazione di Monticelli ieri a mezzogiorno hanno effettuato un blitz in quella palazzina, già nota anche per movimenti sospetti a tutte le ore del giorno e della notte. Lo straniero è stato trovato mentre manometteva i contatori e i carabinieri hanno scoperto che si era allacciato direttamente alla centralina Enel e al pozzetto di Iren. Nel suo appartamento sono stati trovati altri due connazionali, un uomo e una donna, la cui posizione è ancora al vaglio. Il 28enne è stato portato in caserma, anche se prima avrebbe cercato di aggredire un militare, e denunciato a piede libero. La stima dei danni (tra bollette non pagate e danni materiali ai contatori) è di circa 5mila euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbalzato dall’auto che si ribalta nel campo, muore un 51enne

  • Una coop creata per truffare lo Stato e fare soldi, 135 dipendenti senza contributi: scoperta maxi evasione

  • Rapinato e picchiato sotto casa

  • Si pente della droga e in confessione ne lascia un chilo e mezzo al parroco

  • Presidente del Vigolo aggredito a bastonate e rapinato, è grave

  • Investito da una fiammata, gravissimo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento