Cronaca

"Cento anni di giovinezza", Piacenza tappezzata di manifesti fascisti

Diversi manifesti con la scritta "Cento anni di giovinezza" sono comparsi notte tempo in alcuni punti di Piacenza ma anche in altre città come Venezia e Trento. I cartelli sono stati avvistati in vicolo del Guazzo e a Borgotrebbia e inneggerebbero ai cento anni dalla fondazione del partito nazionale fascista

Diversi manifesti con la scritta "Cento anni di giovinezza" sono comparsi notte tempo in alcuni punti di Piacenza ma anche in altre città come Venezia e Trento. I cartelli sono stati avvistati in vicolo del Guazzo e a Borgotrebbia e ricordano i cento anni dalla fondazione del partito nazionale fascista. «Non bastava l'indegna dimostrazione che ogni ottobre dobbiamo sorbirci con gli striscioni che ricordano la Marcia su Roma - commenta la segreteria provinciale di Rifondazione Comunista - ora sui muri di Piacenza sono apparsi decine di cartelloni che ricordano la fondazione dei “Fasci italiani di combattimento” (23 marzo 1919), che si resero indispensabili per la salita al potere di Mussolini e per la soppressione dell'opposizione di sinistra. A pochi giorni dall'annuncio dell'iniziativa, fortunatamente cancellata, con Stefano Delle Chiaie ecco che i neofascisti locali rispuntano inneggiando a un'ideale fuori legge. Come Segreteria Provinciale di Rifondazione Comunista ci diciamo inorriditi per l'apparizione di questi manifesti che offendono la storia del nostro Capoluogo e della nostra Provincia (Piacenza, ricordiamo, è Medaglia d'Oro alla Resistenza!) e chiediamo alle Istituzioni tutte di intervenire perchè venga tolto, a tali organizzazioni antidemocratiche, l'appoggio di cui godono al fine di limitarne l'agibilità politica. Il fascismo è stato battuto nel 1945 con la Resistenza Partigiana e oggi è giunto il momento di soffocare sul nascere ogni tentativo di riportarlo in auge. Non dobbiamo sottovalutare questi atti dimostrativi, perchè sono l'anticamera di quel che potrebbe accadere in futuro e che in passato (oltre al Ventennio, pensiamo anche agli anni della Strategia della Tensione) ha portato al nostro Paese solo morte e distruzione. Le Istituzioni, Comune e Prefettura in primis, agiscano prontamente affinchè non si torni agli anni più bui della nostra Italia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Cento anni di giovinezza", Piacenza tappezzata di manifesti fascisti

IlPiacenza è in caricamento