Blitz della squadra mobile, sigilli al centro massaggi di via Bianchi

La polizia ha notificato il sequestro preventivo disposto dal giudice per le indagini preliminari per il centro massaggi gestito dai cinesi. La questura conferma soltanto che le indagini sono ancora in corso. Non si escludono altri provvedimenti

I sigilli apposti dalla polizia sulla porta del centro massaggi

Sigilli al centro massaggi cinese di via Bianchi. Gli agenti della Squadra mobile insieme ai colleghi delle volanti questa mattina, 23 aprile, hanno apposto i sigilli al centro massaggi di via Bianchi gestito dai cinesi. Dalla questura al momento arriva solo un no comment, ma solo la conferma che il provvedimento, firmato dal giudice per le indagini preliminari, di Piacenza arriva in seguito a una indagine in corso da parte della polizia. Non è escluso che nei prossimi giorni anche altri centri benessere possano finire nel mirino delle forze dell'ordine. Al momento il centro massaggi è chiuso e si trova sotto sequestro preventivo. 

«Esprimo soddisfazione per il lavoro compiuto dalla polizia di Piacenza per l'efficace azione di controllo che ha portato in queste ore alla decisione del Tribunale di porre sotto sequestro preventivo un centro massaggi». Così l'assessore provinciale alla Sicurezza Maurizio Parma commenta l'operazione messa a segno dalla squadra mobile della polizia. «Un plauso va all'azione di presidio sulla regolarità di questo genere di esercizi messa in campo dalle forze dell'ordine che quotidianamente spendono un impegno capillare sul territorio».

Anche il candidato sindaco Massimo Polledri interviene sulla chiusura del centro massaggi da parte delle forze dell’ordine. «I nostri artigiani e i nostri commercianti vanno tutelati e non deve passare l’idea che in questa città i furbi, gli abusivi e gli illegali restino impuniti. Occorre la volontà politica di intervenire e non mi sembra di vederla da parte del Comune, che ne avrebbe gli strumenti e non come ha detto l’assessore Paolo Dosi che ci sono solo norme nazionali. E non vedo nemmeno l’azione della Provincia, che con l’assessore al lavoro Andrea Paparo non si è mai accorto di niente».

(I sigilli apposti dalla polizia)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

cinesi centro massaggi sequestro-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Un 28enne di Cadeo la vittima del tragico incidente a San Giorgio. E' caccia al furgone bianco

  • Si è costituito il conducente che ha travolto e ucciso Andrea Ziotti

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Centri commerciali chiusi nel fine settimana

  • Esce illeso dall'auto in fiamme ma vede in cenere la sua Dallara da 200mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento