rotate-mobile
Cronaca

Cercano di vendere l'auto presa a noleggio ma un cittadino detective li scopre, denunciati

Hanno tentato di vendere l'auto presa a noleggio per 5mila euro ma un cittadino detective li ha scoperti e fatti denunciare. Nei guai due lodigiani di 39 e 35 anni che ora sono accusati di appropriazione indebita e tentata truffa

Hanno tentato di vendere l'auto presa a noleggio ma un cittadino detective li ha scoperti e fatti denunciare. Nei guai due lodigiani di 39 e 35 anni che ora sono accusati di appropriazione indebita e tentata truffa.  Tutto è successo qualche giorno fa in un parcheggio della via Emilia Pavese quando la volante ha controllato una Lancia Ypsilon bianca parcheggiata e risultata essere di proprietà di un autonoleggio di Lodi e non restituita nei tempi concordati. Gli agenti hanno aspettato che qualcuno arrivasse a prenderla e dopo poco hanno fermato i due uomini che stavano per salire a bordo. Sono stati portati in questura e controllati: erano pluripregiudicati per vari reati. La titolare dell'autonoleggio, contattata dagli agenti, ha riferito di aver ricevuto qualche ora prima la segnalazione di un 43enne di Lecco che aveva trovato proprio la Ypsilon in vendita su Subito.it per 5mila euro. I due truffatori lo avevano incontrato nel Milanese, in un edificio adibito a ufficio di una inesistente società di auto, per vendergli l'auto. L'uomo ha capito che qualcosa non tornava e aveva preso tempo con i due inventandosi una scusa. Una volta a casa ha effettuato alcuni controlli sulla targa ed è risalito all'autonoleggio di Lodi avvertendo la titolare. Il 39enne e il 35enne sono stati infine denunciati per appropriazione indebita e tentata truffa. L'auto è stata restituita. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cercano di vendere l'auto presa a noleggio ma un cittadino detective li scopre, denunciati

IlPiacenza è in caricamento