Cronaca Veggioletta / Via Luigi Pirandello

“Comunicare col proprio cane, una giornata con l’esperto“ al Cerpa di via Pirandello

Il 1 ottobre il Centro veterinario del dottor Gerardo Fina inaugura l'anno di iniziative didattiche: un'intera giornata di consigli e segreti per comunicare meglio con il proprio cane. «L'amore verso gli animali è una cosa bellissima, però da solo non basta per garantire il benessere dei nostri amici»

Sabato 1 ottobre il Centro veterinario del dottor Gerardo Fina inaugura l’anno di iniziative didattiche: un'intera giornata di consigli e segreti per comunicare meglio con il proprio cane. Ieri il centro ha presentato un nuovo ciclo di incontri, rivolti ai padroni degli animali, che si terranno presso il Cerpa di via Pirandello in città, il centro, fondato e diretto dal veterinario piacentino, accanto agli ambulatori di cura e chirurgia, diagnostica e riabilitazione e che dispone di locali per corsi e incontri aperti al pubblico.

«L’amore verso gli animali è una cosa bellissima perchè può farci vivere esperienze profonde e appassionanti - afferma il dottor Fina - Però da solo non basta per garantire il benessere dei nostri amici quattrozampe ed il nostro. Occorre un supporto professionale, perchè il rapporto sia equilibrato e consapevole e arricchisca appieno entrambi e non crei, al contrario, problemi e danni che possono rivelarsi irrimediabili. L’educazione al rispetto degli animali deve essere praticata fin dall’infanzia, solo così possiamo ridurre il più possibile i rischi di incidenti, di episodi di intolleranza e, naturalmente, migliorare la vita dei nostri amici con la coda».

La giornata didattica del primo ottobre, dalle 9 alle 18,30, vedrà in cattedra una personalità in campo cinofilo: Matteo Rino Pittavino, docente e collaboratore di Etovet, presso il Dipartimento di Anatomia, Biochimica e Fisiologia della Facoltà Veterinaria dell'Università di Pisa, istruttore cinofilo con esperienza trentennale, responsabile della Scuola di Formazione per istruttori cino-fili della società Cinofilia di Rozzano (Milano).

Il titolo dell’incontro è “Comunicare col proprio cane, una giornata con l’esperto”. Alla giornata di educazione cinofila con l’istruttore Pittavino, seguiranno un incontro con gli alunni delle scuole elementari, a chiusura del ciclo di incontri tenuti presso le scuole stesse nel passato anno scolastico, per la premiazioni dei migliori disegni a tema effettuati dagli stessi alunni, con la partecipazione del pittore e poeta piacentino Gianfranco Asveri; una conferenza del dottor Gerardo Fina sul tema della convivenza con cane o gatto anziano: la geriatria veterinaria è un tema sempre più attuale; una lezione sull’utilizzo della fisioterapia nei casi ortopedici (incontro rivolto sia ai medici veterinari sia al grande pubblico).

Il decalogo dei comportamenti base

Situazioni a rischio: come gestirle

1. Non bisogna mai lasciare da solo un bambino con un cane

2. Cani non abituati ai bambini, o con problemi di salute o comunque molto eccitabili, non sempre accettano i loro giochi: bisogna insegnare come ci si approccia con Fido fin dalla più tenera età, tenendo però presente che non si può responsabilizzare troppo un bambino di età inferiore ai 10 anni nella gestione di un cane, ma affidargli piccoli e semplici compiti, come dare quotidianamente la ciotola dell’acqua

3. Non fare avvicinare tra loro cani che non si conoscono, ma fermarsi ad un metro di distanza, chiedendo informazioni al proprietario. In ogni modo: mai porsi di fronte a un cane né mettergli la mano sul muso e sulla testa

4. Se si avvicina un cane sconosciuto o apparentemente aggressivo: fermarsi, non guardarlo e non gesticolare.

5. E’ sempre meglio chiamare un cane a sé piuttosto che avvicinarsi a lui: potrebbe non gradire.

6. Non correre davanti a cani che non si conoscono, potreste essere scambiati per una preda ed essere rincorsi

7. Non fissare un cane negli occhi, non spaventarlo, né inseguirlo

8. Non baciare un cane sul muso. Non stringerlo troppo, un abbraccio potrebbe essere vissuto come una vera e propria aggressione

9. Non togliere niente dalla bocca del cane

10. Se si passa vicino ad un cancello al di là del quale ci sia un cane, non cercare il contatto infilando la mano fra le sbarre, stessa cosa accanto ad un’auto con a bordo Fido e il finestrino abbassato. Il cane per sua natura difende quello che ritiene il suo territorio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Comunicare col proprio cane, una giornata con l’esperto“ al Cerpa di via Pirandello

IlPiacenza è in caricamento