Cgil, una pedalata 'rossa' contro la manovra finanziaria

Il 16 luglio a Piacenza è in programma un'iniziativa organizzata dai lavoratori del pubblico impiego della CGIL per protestare contro quanto è previsto nella Manovra finanziaria per il comparto

Domani 16 luglio a Piacenza è in programma un'iniziativa organizzata dai lavoratori del pubblico impiego della CGIL per protestare contro quanto è previsto nella manovra finanziaria per il comparto. Questa manifestazione dicono: «E' semplice ma originale, è una pedalata contro “una manovra iniqua che colpisce i più deboli”, così la Funzione Pubblica Cgil di Piacenza ha deciso di portare avanti la protesta per il restringimento dei diritti (e dei salari) dei dipendenti del pubblico impiego. Il concentramento del tour piacentino che toccherà i luoghi di servizio pubblico più significativamente colpiti dalla manovra. Il ritrovo è previsto per il 5 luglio, alle 14,30 di fronte alla Camera del Lavoro in via XXIV maggio».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La carovana “rossa” della Cgil toccherà, nell'ordine: sede Asl di Barriera Milano, piazza Cittadella davanti palazzo Farnese, sede dell'Archivio di Stato (per sottolineare come i beni culturali, che potrebbero fare da traino alla ripresa e garantire occupazione, siano lasciati nel quasi totale abbandono), via del Consiglio davanti a Tribunale e Procura (per sottolineare le tristi condizioni della giustizia italiana), davanti alla Ragioneria di Stato di via S. Bartolomeo (baluardo di legalità che vigila sui conti dello stato, maltrattata da leggi scriteriate), vecchio Ospedale viale Taverna (dove andrà a finire la sanità pubblica, svilita e tagliata?), Polo di Mantenimento (ex arsenale), la più grande industria pubblica dell'Emilia Romagna, che nel giro di un quinquennio rischia la chiusura con la perdita di circa 700 posti di lavoro, Provincia e Comune di Piacenza, due degli Enti più immediatamente vicini ai cittadini e che subiranno pesanti tagli».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento