Chan Renai: «Per Piacenza tante opportunità sul mercato cinese»

L’associazione Italia-Cina e il Cosil possono offrire consulenze e promuovere programmi di investimento

La recente manifestazione organizzata alla Sala Teatini per ufficializzare la nomina di Piacenza “Capitale antirazzista 2016”, riconoscimento istituito dal Dipartimento per le Pari Opportunità – Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha annoverato tra i premiati mister Chan Renai, Presidente dell' Associazione Cina - Italia per le Aree Marittime. L’ente aderisce al Consorzio Servizi Infrastrutture e Logistica di Piacenza (COSIL) e ha recapito a Piacenza in via Santa Franca n° 23. Nell’occasione il presidente Cosil Federico Scarpa ha presentato l’ospite al Sindaco Dosi, concordando un incontro a Piacenza per presentare l'Associazione Cina Italia e verificare la possibilità di rapporti commerciali con le istituzioni cinesi potendo garantire passaggi diretti senza intermediari di sorta. Sul tema Chan Renai ha già avuto contatti con il comune di Castell'Arquato, la Cantina Casabella, la ditta Giglio e l’Associazione industriali. Dopo l’incontro con il Sindaco è previsto un colloquio con il Presidente della Camera di Commercio di Piacenza, sempre per verificare la possibilità di collaborazione Piacenza-Cina.

In un contesto commerciale globalizzato come quello di questi anni, Il mercato cinese, assicura Federico Scarpa, può offrire tante opportunità alla nostra economia. Come Consorzio Cosil abbiamo la grande occasione di collaborare con Chan Renai, per mettere in contatto le offerte delle imprese italiane con le esigenze del mercato cinese suggerendo le strade che possono portare alle conclusioni di accordi vantaggiosi. Non solo, l’attività dell’Associazione è aperta anche a percorsi opposti; ci sono, infatti, tanti cinesi interessati a investire in Italia: sta a noi organizzarci, fare squadra per offrire le nostre eccellenze. Non c’è un settore dell’economia piacentina priva di numeri per sfondare in Oriente: la meccanica, la chimica, la logistica e l’alimentare, ma occorre darsi una mossa, essere consapevoli che le opportunità non cadono dal cielo. Alle nostre istituzioni chiediamo quindi di organizzare incontri con gli esperti della Associazione Cina Italia che possano illustrare le regole e le richieste del loro mercato e possano farci comprendere le strategie da adottare, agendo in stretta collaborazione con la Camera di Commercio di Pechino e con le istituzioni cinesi.

L’IDENTIKIT DI CHAN RENAI

⦁Presidente Cina-Italia per le Aree Marittime

⦁Rappresentante in Italia del CHINA COUNCIL for the PROMOTIONS OF INTERNATIONAL TRADE (C.C.P.I.T.)

⦁Vice-Presidente Zhenjiang International Exchange Center Zhenjang

⦁Presidente Onorario città di Nanchino International Exchange Center

⦁Presidente onorario Associazione italia Cina-italia della regione liguria

⦁Rappresentante in italia china Internazional Economie an Technical

Cooperation consultants Inc (ECOTECH)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento