Chiamate al 118: da mercoledì risponde Parma. Ecco la centrale unica

Dal 10 dicembre le chiamate al 118 della provincia di Piacenza saranno prese in carico telefonicamente dalla Centrale Unica Emilia Ovest con sede a Parma, che diventa il centro di coordinamento per le tre province di Piacenza, Parma e Reggio Emilia. Per i cittadini non cambia nulla: i mezzi di soccorso continuano a partire dalle consuete postazioni

La centrale operativa del 118 a Parma

A partire da mercoledì 10 dicembre,  le chiamate al 118 provenienti dalla provincia di Piacenza saranno gestite telefonicamente dalla Centrale Emilia Ovest 118 dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma. Con la presa in carico delle chiamate di Piacenza, che segue quella di Reggio Emilia  avvenuta il 10 ottobre scorso, giunge così a compimento la Centrale di Area Omogenea Emilia Ovest. 

Per il cittadino non cambia nulla: continuerà a comporre il numero 118, le chiamate verranno gestite dalla Centrale Unica di Via del Taglio 8 a Parma che attiverà i mezzi di soccorso che continuano a partire dalle consuete postazioni dislocate capillarmente nei territori delle tre province interessate.

Come sta già avvenendo con gli operatori sanitari dell’Azienda Ospedaliera di Reggio Emilia,  gli infermieri dell’Azienda Usl di Piacenza affiancheranno i colleghi di Parma nell’arco di tutte le 24 ore. 

All’unificazione sì è arrivati grazie agli investimenti tecnologici e ai percorsi condivisi con le Conferenze territoriali e sociali di tutte le province interessate. Grazie infatti ad ambienti di lavoro dotati di strumentazioni tecnologiche all’avanguardia, in grado di supportare l’operatore nella precisa localizzazione dell’evento e nelle comunicazioni con i mezzi di soccorso sarà possibile assicurare un livello di sicurezza sempre più elevato con l’ottimizzazione di tutte le attività di chiamata. 

Con l’ingresso di Piacenza nella Centrale unica, si completa così la programmazione del Servizio sanitario della Regione Emilia-Romagna che ha previsto la riunificazione delle centrali 118 provinciali in tre sole Centrali uniche di area vasta, per ottenere una drastica riduzione degli errori e una più rapida attivazione dei mezzi di soccorso attraverso una migliore organizzazione e sofisticate tecnologie. Oltre alla centrale Emilia Ovest (Piacenza, Parma e Reggio Emilia) sono attive in regione le Centrali uniche Emilia Centro, con sede all’Ospedale Maggiore di Bologna, per la gestione delle chiamate dei territori di Bologna, Imola, Modena e Ferrara e la Centrale della Romagna con sede a Ravenna, per le province di Ravenna, Forlì Cesena e Rimini. 

Il sistema di emergenza territoriale Area Omogenea  Emilia Ovest

L’area omogenea Emilia Ovest, comprende le tre province di Piacenza Parma e Reggio Emilia, complessivamente 1.262.995 abitanti, 140 comuni che si estendono su una superficie di  8.541 km quadrati, gli interventi del 118 nel 2013 sono stati di  105.905.  Nei primi mesi di attività, dal 10 ottobre ai primi di dicembre gli interventi della Centrale unica del 118 di Parma e Reggio Emilia sono stati di 12380 di questi 2470 rossi, 5609 gialli, 4225 verdi e 76 bianchi.

Nelle varie postazioni  dislocate capillarmente nel territorio delle tre province sono presenti 109 ambulanze  base,  con equipaggi in grado di praticare manovre di rianimazione cardiopolmonare di base e defibrillazione precoce (BLSD), 12 ambulanze infermieristiche, 2 auto infermieristiche  e 18 automediche. La centrale operativa unica Emilia Ovest gestisce infine l’elisoccorso con base all’Ospedale di Parma. 

TOTALE INTERVENTI 118 ANNO 2013 SUDDIVISI PER PROVINCIA

Reggio

Parma

Piacenza

Superficie km2

2.292

3.449

2.800

Abitanti

535.869

437.251

289.875

Comuni

45

47

48

Densità abitativa/km2

229

126

103

Totale Interventi 

41.167

38.531

26.207

Rapporto Emergenze/abitanti

1/12,8

1/11,3

1/11

IMG_3479x-2IMG_3481-2IMG_3486-2118-028-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento