Chiede il biglietto a un passeggero: controllore accoltellato sul treno Piacenza-Milano

Aggressione ai danni di un controllore su un treno della linea Piacenza-Milano a Santo Stefano Lodigiano, in provincia di Lodi

Aggressione ai danni di un controllore su un treno della linea Piacenza-Milano a Santo Stefano Lodigiano, in provincia di Lodi. E' successo alle sette di mattina del 19 luglio. L'uomo è stato accoltellato alla mano da un passeggero a cui aveva chiesto di mostrare il biglietto. Il controllore, alla stazione di Codogno, è stato fatto scendere e portato in ambulanza all'ospedale e il treno soppresso. Intorno alle 7 del mattino, sul treno in servizio tra Piacenza e Milano, all'altezza di Santo Stefano Lodigiano, il 45enne dipendente di Trenord durante il giro di controllo ha visto un uomo di colore che si nascondeva tra i sedili, gli ha chiesto il biglietto ma non lo aveva, non ha fatto in tempo a prendere il blocco delle multe che lo straniero lo ha accoltellato. Il 45enne si è protetto con la mano destra l'addome e la lama si è conficcata tra l'indice e il pollice. L'aggressore è scappato nei campi quando il treno si stava fermando. Lo stanno cercando i carabinieri di Lodi, Codogno e dalla Polfer. 

IL COMMENTO - "La mia solidarietà al controllore ferito e a tutti i lavoratori di Trenord che ogni giorno svolgono il proprio lavoro con dedizione". E' il commento di Alessandro Sorte, assessore alle Infrastrutture e Mobilità di Regione Lombardia, all'episodio. "La Regione Lombardia - ha sottolineato con forza Sorte - ha chiesto presidi militari e incremento della Polfer, ma dal governo nessuna risposta. Ceda quindi a noi la competenza sulla sicurezza. Solo pochi giorni fa un immigrato ha accoltellato in Stazione Centrale un poliziotto. Oggi l'ennesimo episodio di violenza, sempre per mano di uno straniero. Questo è il risultato dell'accoglienza senza regole e senza freni, portata avanti dai Governi 'di sinistra' guidati da Letta, Renzi e GentilonI. Questo è il risultato delle 'marce pro accoglienza' a cui hanno partecipato istituzioni locali come il Comune di Milano e quello di Bergamo".

AGGIORNAMENTO 

In seguito, dopo gli accertamenti delle forze dell'ordine, si è scoperto che l'uomo si era inventato l'episodio. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Piacenza usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento