Chieste condanne a 2 anni e 3 mesi per Parma e Cavalli (Lega Nord)

Le conclusioni del Pm Plazzi sulle posizioni degli ex consiglieri regionali piacentini Maurizio Parma e Stefano Cavalli per la vicenda "spese pazze"

Maurizio Parma

Due anni e sei mesi per Manes Bernardini, due anni e tre mesi per i piacentini Stefano Cavalli e Maurizio Parma. Sono le richieste di condanna formulate dal Pm Morena Plazzi nel processo davanti al tribunale di Bologna ai tre ex consiglieri regionali della Lega Nord, accusati di peculato. Dopo la requisitoria dell'accusa, in cui è stata ridimensionata la portata delle contestazioni agli imputati, ha preso la parola il professor Vittorio Manes, difensore di Cavalli e Bernardini, quest'ultimo ora consigliere comunale di 'Insieme Bologna'. La sentenza è prevista per il 24 marzo. La condanna è stata chiesta solo per alcune voci di spesa e, nel caso di Parma e Bernardini, per tre consulenze. Per il resto è stata chiesta l'assoluzione. "Questa inchiesta - ha detto il Pm - era stata proditoriamente ribattezzata "spese pazze". Non ci troviamo di fronte a spese pazze, se non con rare eccezioni e che non riguardano il caso della Lega Nord".

FONTE ANSA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento