Teleducato a rischio chiusura, «La Provincia deve intervenire»

«La notizia della decisione da parte dell'azienda Teleducato di chiudere la redazione piacentina della televisione, è un duro colpo alla pluralità di informazione» così i capigruppo della sinistra in Provincia

(Foto da https://www.teleducatopiacenza.it/index.php)

L'Associazione della stampa Emilia-Romagna (Aser) ha chiesto l'intervento dell'assessorato alle Attività produttive della Regione per tentare una mediazione nella vertenza con Telemec spa, società proprietaria di Teleducato Parma e Teleducato Piacenza. L'azienda, spiega il sindacato dei giornalisti, manifestando gravi problemi di liquidità, ha presentato un piano, per il settore giornalistico, che di fatto smantella la redazione di Piacenza, mentre per il settore tecnico e amministrativo è già operativo il piano concordato con i sindacati di categoria che prevede il ricorso a contratti di solidarietà applicati in egual misura ai dipendenti di Parma e Piacenza.

"Di fronte ad un analogo percorso proposto dall'Aser per i giornalisti, l'azienda finora ha opposto un fermo rifiuto, dicendosi disponibile a ricorrere alla solidarietà nella misura massima prevista dalla legge (riduzione del 60% dell'orario di lavoro) solo per la redazione di Piacenza, che conta cinque unità, tenendo sin d'ora fermo l'obiettivo finale di ricorrere ad almeno tre licenziamenti". "E' evidente - sottolinea l'Aser esprimendo grande preoccupazione - che in questo modo si spegne una voce importante nel panorama dell'informazione piacentina e si crea una profonda diseguaglianza di trattamento tra dipendenti della stessa società".

Dopo questa notizia Gianluigi Boiardi (Nuovo Ulivo), Marco Bergonzi (Partito Democratico), Samuele Raggi (Italia dei Valori) e  Giampaolo Speroni (Gruppo Misto) intervengono in merito dichiarando che: «La decisione da parte dell'azienda Teleducato, di chiudere la redazione piacentina della televisione, è un duro colpo alla pluralità di informazione, di cui per contro vi è assoluto bisogno».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E continuano: «Esprimiamo il pieno appoggio e la più completa solidarietà ai lavoratori e ai giornalisti piacentini di Teleducato e li affianchiamo nella loro battaglia in Regione per trovare una soluzuione condivisa, che permetta a Piacenza di continuare ad avere un'altra voce nel campo dell'informazione e della trasparenza della vita sociale e politica cittadina. Da parte nostra, naturalmente, ci aspettiamo che il presidente dell'amministrazione provinciale Massimo Trespidi, nonché i parlamentari e gli assessori regionali, non facciano mancare la propria voce a sostegno della vertenza dei telegiornalisti, che arriva oltretutto in un momento così difficile sul fronte economico ed occupazionale per il nostro territorio»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento