Agostino, il cinghiale star dei social piacentini

Suscita commenti, moltiplica le condivisioni, ha fatto persino nascere dei meme. Il cinghiale che si nasconde al Parco della Galleana è ormai un divo in grado di suscitare i sentimenti più contrastanti

Uno dei meme apparsi sui social

Il cinghiale che da qualche giorno si aggira nel Parco della Galleana e tiene in ostaggio sia l'amministrazione comunale sia i piacentini che non possono frequentare il parco perché ritenuto troppo pericoloso, sta diventando una vera e propria star sui social. Oltre ad aver scatenato centinaia di commenti e condivisioni su Facebook degli articoli a lui dedicati, Agostino è divenuto il protagonista di alcuni meme (immagini divertenti con scritte sarcastiche, didascalie irriverenti o parodie) che coinvolgono la vita piacentina delle ultime settimane, i simboli della città e alcuni fatti nazionali.

C'è chi lo vorrebbe sindaco, vincitore assoluto dell'imminente ballottaggio: un candidato super partes in grado di appassionare tutta la cittadinanza. Probabilmente sarebbe anche capace di risolvere tante problematiche, considerata la sua astuzia nel mimetizzarsi nella folta vegetazione e la sua capacità di gestire situazioni delicate ed emergenze. Chi invece lo vedrebbe bene a girare indisturbato e un po' vip nel centro storico: quasi un nuovo emblema di Piacenza accanto ai cavalli del Mochi.

Alcuni lo considerano un furbo ricattatore in grado di tenere sotto scacco un'intera città: per lasciare il parco, inaccessibile ormai da giorni, avrebbe fatto richiesta di un posto d'onore nel cuore dei piacentini al posto della storica Lupa. Secondo altri, solo uno stellatissimo generale dell'esercito americano potrebbe provare a risolvere la situazione, imponendo di catturare Agostino a tutti i costi, ma rigorosamente vivo. Una notizia dell'Ansa, poi, riporterebbe che mentre nello sterminato parco si cercava il famoso cinghiale piacentino, le forze speciali scese in campo avrebbero individuato il pericoloso assassino Igor.

Qualunque opinione abbiate riguardo la situazione e qualunque sia il vostro sentimento per Agostino, una cosa è innegabile: ormai è un divo, una figura quasi mitologica in grado di suscitare simpatia, amore, fastidio o odio in ciascuno di noi. E resta il più ricercato di tutta la città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento