menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Cinquecento chili di marijuana bruciati nell'inceneritore di Piacenza

Oltre 500 chilogrammi di marijuana, per un valore sul mercato di oltre cinque milioni di euro, sono stati distrutti dal Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Lodi nell'inceneritore di Piacenza

Oltre 500 chilogrammi di marijuana, per un valore sul mercato di oltre cinque milioni di euro, sono stati distrutti dal Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Lodi. Lo smaltimento è avvenuto a Piacenza, in un impianto di incenerimento, che, secondo uno specifico protocollo, garantisce la sicurezza delle operazioni di distruzione in armonia con la tutela e la salute pubblica. Si tratta della quasi totalità del quantitativo di stupefacente che era stato sequestrato nel mese di gennaio, nel corso di un'operazione antidroga conclusa nelle province di Lodi e Monza Brianza che aveva portato all'arresto di tre albanesi. La distruzione della droga è stata disposta dalla Procura della Repubblica di Monza, titolare dell'indagine, in quanto il carico era stato fermato a Muggiò (Monza-Brianza). A disposizione dell'autorità giudiziaria, per le esigenze processuali è rimasta una campionatura delle 307 confezioni che componevano il carico. (ANSA).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento