menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ingresso del pronto soccorso

L'ingresso del pronto soccorso

Clochard pretende di dormire in ospedale, botte al medico del pronto soccorso

Ha picchiato il medico del pronto soccorso che lo stava visitando e ha danneggiato pesantemente un locale dell'ospedale: non accettava che il personale non lo ricoverasse. Caos al triage del pronto soccorso di Piacenza nella notte del 19 gennaio

Ha picchiato il medico del pronto soccorso che lo stava visitando e ha danneggiato pesantemente un locale dell'ospedale: non accettava che il personale non lo ricoverasse. Caos al triage del pronto soccorso di Piacenza nella notte del 19 gennaio. Un marocchino di 53 anni, con permesso di soggiorno ma senza fissa dimora e con alle spalle una sfilza di precedenti, già noto anche ai sanitari, si è presentato perché, non sapendo dove passare la notte voleva un letto in ospedale (pare che non fosse la prima volta che avanzasse questa pretesa). Lo straniero, è stato visitato sia dal medico del pronto soccorso sia dai sanitari del servizio di igiene mentale ma quando gli è stato detto che stava bene e che non poteva rimanere è diventato violento. Ha ribaltato il lettino, ha scaraventato a terra tutto ciò che trovava, ha danneggiato una porta e poi ha picchiato il medico che è rimasto ferito (ne avrà per 12 giorni). Prontamente sono intervenuti la guardia giurata di Ivri e i carabinieri del Radiomobile che non senza fatica lo hanno bloccato e portato via. Ha precedenti per nvasione di terreni ed edifici, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, porto oggetti atti all'offesa, ed è stato denunciato per violenza e minaccia a pubblico ufficiale, interruzione di pubblico servizio, lesioni personali e danneggiamento. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Patate, in Appennino quelle di qualità sono di casa

Attualità

Podenzano, Piva toglie le deleghe all’assessore Scaravella

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento