menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sant'Ilario

Sant'Ilario

Cognitive Analytic Therapy, psicologi da tutta Italia per il convegno in Sant'Ilario

Sarà l’auditorium Sant’Ilario ad ospitare il 22 e 23 gennaio un duplice evento di rilievo scientifico e formativo promosso dall’associazione italiana per la Cognitive Analytic Therapy

Sarà l’auditorium Sant’Ilario in via Garibaldi 17 ad ospitare il 22 e 23 gennaio un duplice evento di rilievo scientifico e formativo promosso dall’associazione italiana per la Cognitive Analytic Therapy, rivolto ai medici e paramedici che operano nell’ambito della salute mentale.

Organizzato in collaborazione con l'Amministrazione comunale e con il patrocinio dell'azienda Usl, nella giornata di venerdì 22 il convegno si svolgerà dalle 9 alle 17, con l’apertura affidata alla vice presidente di Itacat Cristina Fiorani, psicologa e psicoterapeuta dell'unità operativa di Neuropsichiatria e al direttore del dipartimento di Salute mentale e dipendenze patologiche di Piacenza Giuliano Limonta. Relatore principale e docente sarà lo psichiatra spagnolo, terapeuta e supervisore Cat Carlos Mirapeix, che sabato 23, dalle 9 alle 13, condurrà anche un workshop tecnico.

«Un’iniziativa di altissimo livello specialistico – sottolinea l’assessore al Commercio Giorgia Buscarini – che porterà in città professionisti provenienti da tutta Italia: una bella opportunità di promozione territoriale, che costituirà un’ulteriore occasione per valorizzare il centro storico, le strutture ricettive, i negozi ed esercizi pubblici». 

I principali promotori dell’evento sono i membri piacentini di Itacat: Maria Cristina Fiorani, Valentina Pezza, Marisa Poggioli, Antonietta Provinzano, Alessia Sogni e Piero Verani. «La nostra città – spiegano – è la prima in cui la terapia cognitiva analatica ha messo radici in Italia, grazie al forte interesse da parte di alcuni psicoterapeuti e all’inserimento di questo modello, in virtù dei positivi risultati ottenuti, all’interno dei servizi dell'Azienda Usl che si occupano di salute mentale. L’accento posto sull’aspetto relazionale è prioritario non solo nella classica terapia individuale, ma si ritrova anche nel lavoro di équipe tra specialisti di settori diversi che compongono un team clinico».  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento