Coldiretti grata al Papa per l'appello al giusto compenso per gli agricoltori

Nel messaggio Papa Francesco chiede che “i piccoli agricoltori ricevano il giusto compenso per il loro prezioso lavoro” e ricorda che “La terra è un dono di Dio e non è giusto utilizzarla per favorire solo pochi, privando la maggior parte dei loro diritti e benefici”

Marco Crotti

“Il Signore Dio prese l'uomo e lo pose nel giardino di Eden, perché lo coltivasse e lo custodisse”. Sono le parole della Genesi che aprono il videomessaggio diffuso nell'ambito dell'iniziativa "il video del papa", realizzata in collaborazione con la rete mondiale di preghiera del Santo Padre sulle intenzioni di aprile dell'Apostolato di preghiera.

Nel messaggio Papa Francesco chiede che “i piccoli agricoltori ricevano il giusto compenso per il loro prezioso lavoro” e ricorda che “La terra è un dono di Dio e non è giusto utilizzarla per favorire solo pochi, privando la maggior parte dei loro diritti e benefici” mentre nel videomessaggio scorrono le immagini delle Borse mondiali a ricordare che le speculazioni sulle quotazioni e le manovre delle multinazionali mettono a rischio la sopravvivenza di tante aziende.

“Siamo profondamente grati al Papa, afferma Marco Crotti, presidente di Coldiretti Piacenza, per il suo appello affinché gli agricoltori ricevano il giusto compenso per il loro prezioso lavoro di produzione di cibo e di cura della terra, essenziali per tutta l’umanità. Un invito, ancora più significativo per il momento drammatico in cui giunge, di crisi senza precedenti con il crollo dei prezzi remunerati ai produttori, economia reale del Paese, che sta portando alla chiusura di molte imprese”.

“Pomodoro e cereali sono in grande difficoltà, ricorda Crotti, così come gli allevamenti. Serve ora un impegno straordinario per garantire un prezzo equo e onesto agli agricoltori e agli allevatori che in questo momento non riescono neanche a coprire i costi di produzione e di alimentazione degli animali.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento