Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Collegio Alberoni: aperture straordinarie in vista di Expo 2015

In occasione di Expo 2015 la Galleria e il Collegio Alberoni effettueranno un'apertura straordinaria con una radicale estensione della possibilità di visitare le collezioni alberoniane a tutti i pomeriggi della settimana, dal martedì alla domenica stessa

La terrazza della torretta dell'osservatorio astronomico

In occasione di Expo 2015 ( 1 maggio – 31 ottobre 2015) la Galleria e il Collegio Alberoni effettueranno un’apertura straordinaria con una radicale estensione della possibilità di visitare le collezioni alberoniane a tutti i pomeriggi della settimana, dal martedì alla domenica stessa. (Chiuso il lunedì pomeriggio).

Un risultato reso possibile dal notevole sforzo organizzativo ed economico messo in campo dall’Opera Pia Alberoni in collaborazione con il progetto intitolato Noi giovani ci EXPOniamo verso il futuro promosso da Università Cattolica del Sacro Cuore, Confindustria e Legacoop, e specificamente nelle azioni di questo progetto condotte dalla Facoltà di Scienze della Formazione e Legacoop Piacenza che impiegheranno giovani universitari e laureati anche nelle funzioni necessarie all’efficace apertura dell’Istituzione alberoniana.

Venerdì 1 maggio 2015, giorno di inaugurazione di EXPO 2015, la Galleria Alberoni sarà aperta al pubblico con l’orario e le modalità di visita che rispetterà per tutto il periodo di apertura di Expo 2015: dalle 15.30 alle 18.30.

La Galleria Alberoni (Sala Arazzi e soprastante pinacoteca) sarà visitabile liberamente dalle 15.30 alle 18.30.

Alle ore 15.30-16.30-17.30 partirà, dalla Galleria Alberoni (Via Emilia Parmense 67) un percorso accompagnato che conduce alla scoperta delle collezioni custodite anche in Collegio. (Indispensabile per vedere l’Ecce Homo di Antonello da Messina, i dipinti più antichi, la biblioteca, la sezione scientifica).

Con domenica 1 maggio 2015 e per tutto il periodo di Expo le visite guidate domenicali e i percorsi accompagnati pomeridiani, previsti dal martedì al venerdì, si arricchiscono della salita alla terrazza del più antico dei due Osservatori Astronomici del Collegio Alberoni da dove si potrà apprezzare uno splendido panorama.

Con "Piacenza in quota" potremo ammirare la veduta panoramica della città, del grande parco, del giardino e del tenimento terriero alberoniano, del quartiere di San Lazzaro e della periferia di Piacenza fino alle colline, dalla torretta del più antico ed elevato osservatorio astronomico alberoniano.

All’interno del percorso "Piacenza in quota", ideato e promosso da Diocesi di Piacenza-Bobbio, Comune di Piacenza e Opera Pia Alberoni, vi sarà, oltre alla salita all’apice del Campanile del Duomo, e all’abbassamento con riproduzione digitale ad alta risoluzione degli splendidi affreschi che impreziosiscono il tamburo di Santa Maria Campagna, la possibilità, anch’essa eccezionalmente estesa a tutto il periodo di Expo 2015, di ammirare Piacenza da un ulteriore e inedito punto di vista aereo.

Dal 1 maggio 2015 fino al 31 ottobre 2015 sarà infatti possibile, in percorsi accompagnati quotidiani e nella visita guidata domenicale, attraversando splendidi e antichi ambienti densi di bellezza e di storia, salire alla terrazza della torretta del più antico ed elevato osservatorio astronomico alberoniano, e da lì godere di una vista unica e quasi mai resa accessibile alla maggior parte dei visitatori, osservando il panorama dalla terrazza che circonda e abbraccia la cupoletta della suddetta specola.

Lo stesso percorso di ascesa, permanenza e successiva discesa, diventerà un’occasione per conoscere la storia del Collegio, ma anche quella della Vallera di San Lazzaro ovvero il quartiere di San Lazzaro, un tempo aperta campagna e oggi periferia edificata della città, dove, a partire dal 1732, cominciò a sorgere il progetto e l’edificio che ospitò, così come fa ancora oggi, la plurisecolare vita della comunità alberoniana.

Partendo dall’antica aula di fisica del Collegio Alberoni, attraverso due suggestive scale a chiocciola, sarà possibile salire prima all’osservatorio meteorologico e da qui alla torretta della più antica e alta delle due specole del Collegio Alberoni, quella edificata tra il 1870 e il 1872. Dall’alta terrazza che abbraccia la cupola s’apre un eccezionale scenario panoramico che permette di apprezzare, in una inedita veduta, l’antica Vallera e il tenimento terriero di San Lazzaro, il grande parco e il giardino interno del Collegio Alberoni, il quartiere di San Lazzaro la più ampia periferia di Piacenza fino alle colline, lo skyline della città con i suoi principali monumenti.

Non tutti sanno che il Collegio Alberoni possiede due Specole astronomiche.

La più nota fu edificata al centro del parco del Collegio Alberoni nel 1882, per iniziativa di Giovan Battista Manzi (1831-1912), missionario vincenziano, professore, Superiore del Collegio e importante scienziato, insignito del Cavalierato da Re Umberto I, la cui medaglia compare nel prezioso busto che lo raffigura, realizzato dallo scultore piacentino Fedele Toscani.

Fu costruita per potervi collocare il prezioso telescopio rifrattore di Merz di 13 centimetri di diametro, completo di una robusta montatura equatoriale con grandi cerchi graduati in declinazione e ascensione retta, forniti di nonio e che non poteva essere ospitato nel più piccolo e più antico osservatorio.

La prima e più antica specola fu invece costruita, sempre per iniziativa di Padre Manzi, alla sommità del lato ovest del Collegio, sopra l’osservatorio meteorologico, divenendo così il punto più elevato dell’Istituto alberoniano e consentendo inoltre, dalla terrazza che circonda la cupola, una splendida visione di San Lazzaro e della città. Questa prima Specola, che accoglierà i visitatori di Piacenza in quota, si rese necessaria per organizzare le osservazioni e gli studi astronomici condotti in Collegio. Costruita con cupola fissa e non girevole, come invece è in quella collocata nel cuore del parco, permetteva infatti l’analisi di determinate porzioni del cielo e soprattutto lo studio delle stelle cadenti.

Proprio dalla piccola terrazza che circonda la cupola sarà possibile osservare la città, il quartiere di San Lazzaro, il grande parco e giardino interno del Collegio e il tenimento terriero alberoniano nell’attuale forma, dimensione e fisionomia.

Ma la terrazza, in quanto sovrastante l’osservatorio meteorologico, fu utilizzata, e lo è tuttora, anche per le attività scientifiche di quest’ultimo. Da essa venivano effettuate le osservazioni puramente visive del tempo e proprio lì furono installate alcune strumentazioni necessarie, per esempio, alla misurazione della direzione e della forza del vento. Dalla torretta, oltre al panorama, saranno pertanto visibili, accanto ad apparati più antichi come ad esempio la rosa dei venti, le nuove e moderne strumentazioni digitali ed elettroniche collocate in questa posizione estremamente elevata e che raccolgono i dati meteorologici quotidiani continuando così la preziosissima serie storica di studi meteorologici necessari a qualsiasi riflessione sul clima piacentino.

GALLERIA E COLLEGIO ALBERONI

(Ingresso Via Emilia Parmense 67)

APERTURA STRAORDINARIA EXPO

1 maggio 2015 – 31 ottobre 2015

ORARI E MODALITA’ DI VISITA

Apertura dal martedì alla domenica ore 15.30 – 18.30

MARTEDÌ - SABATO

La Galleria Alberoni (Sala degli Arazzi e pinacoteca sovrastante) è visitabile dal martedì al sabato dalla ore 15.30 alle ore 18.30

Biglietti: Intero euro 4,50 – Ridotto euro 3,50

Percorso accompagnato in Galleria e Collegio

Alle ore 15.30-16.30-17.30 partenza di un percorso accompagnato che conduce alla scoperta delle collezioni custodite anche in Collegio.(Indispensabile per vedere l’Ecce Homo di Antonello da Messina, i dipinti più antichi, la biblioteca, la sezione scientifica e le architetture del Collegio). Il percorso conduce alla terrazza dell’antico Osservatorio Astronomico alberoniano da dove si può apprezzare un’inedita veduta della città.

Biglietti: Intero euro 6,00 – Ridotto euro 4,50

DOMENICA:

La Galleria Alberoni è visitabile dalle ore 15.30 alle ore 18.30

Biglietti: Intero euro 4,50 – Ridotto euro 3,50

Visita guidata alla Galleria e al Collegio

Alle ore 16 di ogni domenica si tiene una visita guidata non solo alla Galleria, ma anche al Collegio Alberoni (indispensabile per vedere l’Ecce Homo di Antonello da Messina, i dipinti più antichi, la biblioteca, la sezione scientifica e per salire alla terrazza dell’antico Osservatorio Astronomico alberoniano.

Biglietti: Intero euro 6,00 – Ridotto euro 4,50

VISITE GUIDATE PER GRUPPI DI ALMENO 20 PERSONE IN QUALSIASI GIORNO DELLA SETTIMANA, SU PRENOTAZIONE

Per i gruppi di almeno 20 persone è possibile prenotare visite guidate in qualsiasi giorno della settimana, anche il lunedì.

1panorama parco colline collegio alberoni-2panorama strumenti meteo collegio alberoni-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Collegio Alberoni: aperture straordinarie in vista di Expo 2015

IlPiacenza è in caricamento