Terremoto, come acquistare il parmigiano reggiano attraverso le parrocchie

Le parrocchie propongono l'iniziativa a partire da domenica 24 giugno per chiuderla l'8 luglio. I parrocchiani faranno gli ordini compilando il coupon che i dati del richiedente e le quantità richieste

La diocesi di Piacenza-Bobbio, attraverso la Caritas diocesana, ha predisposto un’iniziativa a medio termine per sostenere la produzione casearia delle imprese colpite dal terremoto in Emilia Romagna. Di seguito alcuni passaggi del documento predisposto dagli organizzatori con le indicazioni tecniche per coloro che intendono prendere parte all’iniziativa

Le singole parrocchie propongono l'iniziativa a partire da domenica 24 giugno per chiuderla l’8 luglio (totale periodo: 2 settimane con 3 domeniche). I parrocchiani fanno gli ordini (pezzi da un kg sotto vuoto con due possibili stagionature: 10-12 mesi e 24 mesi circa) compilando il coupon che fornisce le informazioni sull’iniziativa solidale e raccoglie i dati del richiedente e le quantità richieste.

I tagliandi possono essere raccolti in un contenitore in chiesa/segreteria parrocchiale. Dal 9 al 13 luglio la Parrocchia compila una lista dei richiedenti (che tiene x la consegna) e comunica alla CARITAS DIOCESANA DI PIACENZA-BOBBIO il totale richiesto, attraverso la mail mondialita@caritaspiacenzabobbio.org o il tel. 0523332750.

La Caritas fa il computo totale e lo richiede ai caseifici, individuati grazie all’aiuto del Prof. Andrea Summer (Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Parma). Quindi provvede al ritiro di quanto richiesto. Inoltre la Caritas può fare lo stoccaggio in cella frigorifera (se la consegna avvenisse in anticipo sui tempi prestabiliti) all’interno del Centro Il Samaritano in Via Giordani, 12: questo per lasciare una maggiore libertà ai caseifici, alle prese con disagi vari. Si provvederà quindi alla distribuzione intorno a metà settembre alle parrocchie, cui spetta la distribuzione ai singoli richiedenti e la raccolta di quanto dovuto che verrà poi convogliato alla Caritas diocesana.

Quest’ultima provvederà al pagamento. Nel giro di poco forniremo a mezzo stampa le notizie relative ai caseifici individuati. Vista la natura solidale dell’iniziativa si sta provvedendo ad individuare i caseifici più danneggiati e quindi più bisognosi di un sostegno. Questa scelta porta con sé una serie di conseguenze in termini di tempistica della consegna (non è possibile conoscere con largo anticipo il giorno in cui essa avverrà), di costi (ipotizzabili in 10-11 euro/kg per la stagionatura intorno ai 12 mesi, in 13-14 euro per quella a 24 mesi) e di assoluta certezza della consegna (pur garantendo il nostro meglio dobbiamo tenere conto dell’agibilità o meno degli edifici, di eventuali ulteriori scosse e del grado di danneggiamento di quelle forme di Parmigiano Reggiano non ancora recuperate). Ecco perché in primis si chiede a tutti disponibilità, pazienza e uno spirito di solidarietà e al contempo di adattamento. Per informazioni: Francesco Millione (Caritas diocesana) millione@caritaspiacenzabobbio.org – cell. 3484493993.

(sotto il fac simile del modulo per la prenotazione del formaggio)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

modulo comprare formaggio terremoto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento