Come diventare i manager del futuro

La proposta della BCG (The Boston Consulting Group), multinazionale di consulenza di management e uno dei leader mondiali nella consulenza strategica di business, agli studenti della laurea Magistrale in Food Marketing e Strategie Commerciali della Cattolica di Piacenza

Chi sono i manager del futuro? Quali capacità e competenze domandano le aziende a loro? Chi meglio della BCG (The Boston Consulting Group), multinazionale di consulenza di management e uno dei leader mondiali nella consulenza strategica di business può spiegarlo? A tal fine Gioia Ferrario, HR Director e Cecilia Baudino, Recruiting and Talent Manager, della BCG, hanno incontrato in Cattolica gli studenti della laurea Magistrale in Food Marketing e Strategie Commerciali, un appuntamento organizzato dai Proff. Daniele Fornari e  Sebastiano Grandi nell’ambito del corso di laurea Magistrale in Food Marketing e Strategie Commerciali della Facoltà di Economia e Giurisprudenza ed in collaborazione con il servizio Stage e placement della Cattolica stessa.

Per l’occasione, oltre a parlare della mission del gruppo, la dott. Ferrario e la dott. Buadino, hanno presentato agli studenti il progetto "The Future Makers" finalizzato a selezionare 100  giovani talenti in tutta Italia (individuati nelle università italiane) che avranno la possibilità di partecipare a due giornate di formazione e di confronto con importanti realtà imprenditoriali e manageriali a Milano, iniziativa attivata- hanno precisato- per celebrare i 30 anni di presenza in Italia della “The Boston Consulting” che, per l’occasione, inaugurerà i propri uffici in Piazza Duomo a Milano.

In pratica i 100 studenti selezionati parteciperanno a due giorni intensi di formazione e confronto con manager dell’industria privata e della pubblica amministrazione, ma anche con alcune delle voci più prestigiose dell’azienda. All’interno degli uffici di Milano, gli studenti lavoreranno in sessioni parallele, arriveranno a determinazioni finali e a proposte che, nella seconda giornata di lavori, avranno modo di sottoporre e discutere assieme a rappresentanti istituzionali ed economici.

BCG- hanno chiarito- lavora a stretto contatto con il cliente per individuare soluzioni vantaggiose e metterle in pratica. DCG è in grado di risolvere tutte le problematiche dei clienti che richiedano l’intervento dei consulenti strategici e per le quali si aspettano molto più di un’analisi approfondita del problema: i clienti vogliono un piano concreto ed efficace da mettere in pratica, una soluzione in grado di generare concretamente profitti e di assicurare un vantaggio competitivo sostenibile. 

Con oltre 200 dipendenti e due sedi, Milano e Roma, BCG conta oggi, tra i propri clienti, numerose tra le maggiori aziende italiane e internazionali più importanti del panorama italiano di tutti i settori: beni di consumo e grande distribuzione, prodotti e servizi finanziari, automobili ed industria, tecnologia e telecomunicazioni, energia e utilities, farmaceutico.

BCG è dunque una delle maggiori multinazionali al mondo della consulenza strategica di alta direzione e lavora in modo mirato e combinato grazie alla sua comprensione delle dinamiche aziendali e conoscenza dei mercati ad ogni suo livello organizzativo. Possiede 85 uffici presenti in 48 paesi nel mondo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento