Comuni ricicloni 2010: migliore performance di Fiorenzuola (217esima)

Risultato "magrino" del Piacentino nella classifica annuale di Legambiente sui Comuni virtuosi nella raccolta rifiuti: Fiorenzuola best ranking al 217esimo posto, poi Caorso, Podenzano, Castelvetro, San Giorgio più indietro. Che la cosa debba far riflettere un po'?

E' ancora il Nord a fare la parte del leone per la gestione dei rifiuti in Italia: Ponte nelle Alpi, in provincia di Belluno, si piazza infatti al primo posto della classifica di Legambiente che ogni anno assegna gli Oscar del riciclo ai comuni che gestiscono al meglio i propri rifiuti. A livello regionale è il Veneto a svettare in cima alla classifica con una percentuale del 67% delle amministrazioni virtuose sul totale dei Comuni, seguito dal Friuli Venezia Giulia con il 34,2%, dalla Lombardia con il 28,8% e dal Piemonte con il 23,9%. Male l'Emilia Romagna.

"BENINO" FIORENZUOLA - Martedì 6 luglio, infatti, a Roma, è stato presentato il rapporto 2010 di Legambiente sui Comuni ricicloni 2010, ovvero l'oscar della buona gestione dei rifiuti. E Piacenza, o il Piacentino, dove sono nelle classifiche verdi? Ci sono (in pochi Comuni) e non troppo avanti. Nel ranking del Nord compare solamente Fiorenzuola con paesi sopra i 10mila abitanti, con una percentuale di raccolta differenziata nello scorso anno del 55,5%. Pro capite, l'amministrazione fiorenzuolana ha fatto risparmiare 189 kg di anidride carbonica a testa. E l'indice di Legambiente di buona gestione è di 53,87. Al Nord, quindi, tabella alla mano, la cittadina valdardese è 217esima. Risultato di tutto rispetto in senso assoluto; un po' meno a confronto con i 216 Comuni davanti in classifica (del solo Nord Italia, ricordiamo).

NON MALE, MA TANTI FANNO MEGLIO - Altre cittadine del Piacentino compaiono nel ranking per i Comuni sotto le 10mila anime. Podenzano fa la parte del leone (310ma), con raccolta differenziata al 72% e indice di 72. Poi Caorso (471esima, 69,7%), San Giorgio (675esima, 60,6%) e Castelvetro (793esima, 62%). Vale lo stesso discorso per Fiorenzuola: a una lettura singola i risultati sono lusinghieri, ma ci sono centinaia e centinaia di amministrazioni in Italia che fanno meglio. E basta dare un'occhiata ai Comuni cremonesi, pavesi, mantovani, lodigiani, novaresi (tanto per citare alcune città vicine) per osservare che sono ben più presenti nelle liste.

COME SI MISURA L'INDICE - Ma che cos'è l'"indice di buona gestione"? E' stato introdotto a partire dall'edizione 2004 della classifica, e rappresenta un "voto" alla gestione dei rifiuti urbani nei suoi molteplici aspetti: recupero di materia, riduzione del quantitativo di rifiuti prodotti, sicurezza dello smaltimento, efficacia del servizio. L'indice di buona gestione, compreso tra 0 e 100, è calcolato a partire dai valori di 23 parametri scelti dalla giuria del concorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

BENE AL SUD - Sembra che questa sia una spinta che stia funzionando. Le buone pratiche e le performance di successo si stanno diffondendo anche al Centro-Sud. La Sardegna si conferma leader tra le regioni emergenti sulla raccolta differenziata per aver raggiunto a fine 2009 una percentuale regionale del 35% (nel 2002 era al 3%). In Campania sono 84 i comuni da cui prendere esempio in materia di differenziata, con Salerno in testa, e 7 comuni rappresentano la Sicilia. Spiccano poi le esperienze dei 37 comuni sardi, dei 9 comuni del Lazio, dei 4 calabresi, dei 2 della Basilicata e, per la prima volta nella storia di Comuni ricicloni, di uno della Puglia (Monteparano, provincia di Taranto). Se volete dare un'occhiata al dossier completo, lo potete trovare qui.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento