Con la rete Indaco la biblioteca comunale di Fiorenzuola apre al prestito digitale

La biblioteca di Fiorenzuola, insieme a quelle di Castellarquato e Castelvetro, apre le porte ventiquattro ore al giorno, trecentosessantacinque giorni l’anno grazie al digitale, innovando ed evolvendo la propria mission e i servizi agli utenti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

La biblioteca di Fiorenzuola, insieme a quelle di Castellarquato e Castelvetro, apre le porte ventiquattro ore al giorno, trecentosessantacinque giorni l'anno grazie al digitale, innovando ed evolvendo la propria mission e i servizi agli utenti. Castellarquato, Castelvetro e Fiorenzuola sono infatti pronte ad offrire una nuova possibilità ai propri iscritti: il prestito gratuito di e-book, musica e video streaming, risorse per lo studio e l'e-learning. Ciò è stato reso possibile grazie alla costante e attiva collaborazione fra le tre realtà territoriali, tutte appartenenti al Polo Bibliotecario Piacentino, formalizzata nella rinnovata convenzione esistente tra le Biblioteche di Alseno, Carpaneto, Castellarquato, Castelvetro, Fiorenzuola (comune capofila), Monticelli e Podenzano. L'inaugurazione ufficiale del servizio avverrà sabato 25 maggio alle ore 11 presso l'Auditorium S. Giovanni del Comune di Fiorenzuola d'Arda a cura della Dott. Anna Busa di Data Management che ne illustrerà le potenzialità.
"Il Comune di Fiorenzuola d'Arda - si esprime il sindaco Giovanni Compiani- lavora da tempo per valorizzare il servizio di informazione e di educazione permanente offerto dalla nostra Biblioteca. Nel rinnovo della convenzione sopracitata era già prevista l'attivazione da parte della Biblioteca di Fiorenzuola, assieme a quelle di Castellarquato e di Castelvetro, di una Biblioteca digitale, che offrisse agli utenti dei tre comuni un servizio di documentazione arricchito grazie alle nuove tecnologie e ai dispositivi e contemporaneamente fosse a disposizione ventiquattrore al giorno per tutta la settimana".
Anche Ivano Rocchetta, sindaco di Castellarquato, manifesta soddisfazione per la novità: "La nostra è una biblioteca piccola, ma che cerca di stare al passo con i tempi e le necessità dei cittadini, rinnovando i servizi e collaborando con realtà già consolidate. Il fatto che si possano "portare con sé" libri in formato digitale e prenderli in prestito anche a distanza diventa una risorsa fondamentale. Chissà quanti saranno gli studenti che durante l'estate avranno bisogno di leggere testi e potranno farlo anche… sotto l'ombrellone o sulle montagne. Io non sono un esperto in materia e a maggior ragione vedo l'importanza che le biblioteche fungano da guida a noi per conoscere ed imparare ad utilizzare anche questi strumenti".
Il collega di Castelvetro Francesco Marcotti è ugualmente attento a sottolineare la validità del nuovo servizio "È importante tenersi aggiornati anche in questi modi di comunicare allo scopo di raggiungere il maggior numero possibile di utenti per aumentare la conoscenza, soprattutto dei giovani. Ben venga quindi questa iniziativa che arricchisce ancora di più le possibilità offerte dalle nostre biblioteche. Un ringraziamento dovuto e sentito a chi stimola noi amministratori a prendere iniziative in tal senso. Buona lettura!"
I tre amministratori, i cui comuni hanno creduto nell'avvio di tale servizio, si augurano che il gradimento che avrà nell'utenza possa portare ad implementarlo e ad estenderlo anche alle altre Biblioteche della convenzione dopo i primi tre anni di sperimentazione.
Sono già molte, e fondate su un approccio amichevole e informale, le possibilità messe a disposizione dal nuovo catalogo piacentino "Leggerepiace" (visitatelo su www.leggerepiace.it ) e dal servizio ReteINDACO (quello appunto che consente il prestito e la lettura digitale a cui hanno aderito le tre Biblioteche). Le tre biblioteche sono già dotate di dispositivi per la lettura di ebook, prestabili, e quindi anche a chi non sia aggiornato tecnologicamente e volesse sperimentare la modalità della lettura di un testo elettronico. Per poter accedere alle risorse a catalogo (e-book con DRM, e-book free, e-book e musica in streaming, audioguide in MP3) occorre eseguire il login su Leggerepiace.it (widget in alto a destra "Spazio personale"). Inserire come nome utente il proprio codice d'iscrizione, come password per il primo accesso la propria data di nascita. Le risorse digitali sono scaricabili gratuitamente da tutti gli utenti delle tre Biblioteche. Gli e-book commerciali sono protetti da Adobe DRM; per la lettura del libro è necessario dotarsi di un ID Adobe (https://www.adobe.com/it/products/digital-editions.html) e di un e-reader; il termine massimo di lettura è di 14 giorni. Naturalmente i bibliotecari sono a disposizione per qualsiasi ulteriore informazione.
Torna su
IlPiacenza è in caricamento