Concittadini 2015-16: in Provincia terza giornata di formazione dedicata alla memoria

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

L'Edizione 2015/2016 del Progetto Concittadini, sostenuto dall’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna, ha come obiettivi la promozione della cittadinanza attiva e la partecipazione diretta dei giovani alla vita civile della loro comunità; la promozione del rispetto reciproco, la solidarietà, l’ascolto e la tolleranza tra i giovani finalizzata al rafforzamento della coesione sociale. Il Progetto inoltre mira a favorire l’incontro tra il mondo dei giovani, quello degli adulti e quello delle realtà istituzionali e a contribuire al miglioramento della qualità degli interventi formativi e pedagogici a favore dei giovani. 

Venerdì 1 aprile, nella sede della Provincia, si è tenuta la terza giornata formativa dedicata alla “Memoria” dal titolo Donne e Guerra: Testimonianze Resistenti, un appuntamento che fa seguito ad altri due che hanno approfondito il tema dei Diritti e della Legalità. L'incontro, moderato dalla Consigliera Provinciale Gloria Zanardi, ha visto la partecipazione dei Consiglieri Regionali Gian Luigi Molinari e Katia Tarasconi che hanno aperto i lavori con un saluto introduttivo. A seguire gli interventi di Silvia Tirelli, in rappresentanza dell'area didattica dell'Istituto Alcide Cervi di Gattatico (RE) e di Paola Varesi, responsabile del Museo Cervi che ha approfondito il tema delle donne della Famiglia Cervi.

Si ricorda che il Museo Cervi di Reggio Emilia è stato ricavato nella casa della famiglia da cui prende il nome, dove sette fratelli furono fucilati dai fascisti nel dicembre del 1943. Tale luogo assume un grande valore simbolico per tutta la comunità reggiana subito dopo la Liberazione e oggi il Museo permette di riscoprire la storia di questa famiglia e di non dimenticare le sofferenze patite dalla popolazione durante l’occupazione nazifascista attraverso percorsi di visita sia all’interno del Museo stesso che sul territorio, grazie anche ai percorsi integrati in collaborazione con tante realtà del territorio. Presenti inoltre Lara Meloni autrice del volume “Memorie resistenti: le donne raccontano la Resistenza nel Piacentino” e Sandro Beretta della casa editrice “Le piccole pagine”. Sono circa cento gli studenti delle scuole secondarie piacentine di primo e secondo grado (Istituto Casali di Piacenza – Istituto Romagnosi - I.C di Rottofreno – Consiglio Comunale dei ragazzi di Gragnano) che hanno preso parte a questa giornata di formazione. 

I prossimi appuntamenti in programma sono :

14 aprile p.v. 

Mattino - Visita a Bologna dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia Romagna (ambito Diritti)

Pomeriggio - Visita al Museo dei Flli Cervi a Gattatico di Reggio Emilia (ambito Memoria)

2 maggio p.v.- Visita al Parco dello Stirone e del Piacenziano – Terreni confiscati alle Mafie a Scipione Ponte – Salsomaggiore Terme (ambito Legalità)

Torna su
IlPiacenza è in caricamento