rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Contagi in aumento del 40% nell’ultima settimana nel Piacentino

Dal 20 al 26 dicembre sono stati 825 i nuovi casi. Il 56% è Omicron. Baldino: «Medici e infermieri chiedono di prestare attenzione a Capodanno»

«I numeri del Covid sono in salita a Piacenza e provincia. Due settimane fa avevamo quasi zero casi di Omicron, oggi il 56% dei positivi piacentini ha quella variante. La buona notizia è che il vaccino funziona per proteggere dalle complicazioni, abbiamo numeri bassi in ospedale». Così l’ingegner Luca Baldino, direttore generale dell’Ausl, commenta il report settimanale dell’azienda.

Dal 20 dicembre al 26 dicembre sono stati 825 i nuovi casi registrati, per un aumento del 40%. «L’andamento è esponenziale – dichiara Baldino - abbiamo più positivi quest’anno, nello stesso momento, rispetto all’anno scorso. Ma siamo una delle province messe meno peggio in Italia. È esplosa la Lombardia in questi ultimi giorni, con una grande incidenza di casi».

1-45-4

2-43-3

3-24-34

Il 56% dei casi, come detto, è Omicron. L’Ausl ha fatto oltre 15mila tamponi. Non vengono conteggiati tutti i tamponi fatti autonomamente dai cittadini nelle farmacie. «Medici e infermieri dell’azienda sono un po’ preoccupati dal Capodanno – avverte il dg - che è un momento di incontro. Chiediamo di stare attenti ai festeggiamenti».4-45-245-34-56

Nell’ultima settimana un positivo tra gli operatori delle case di riposo.6-9-467-6-40

8-49-39

«Impressionante l’aumento dei casi e degli interventi delle squadre Usca. La pressione è fortissima, le stiamo potenziando. Ne abbiamo operative otto, che lavorano sei giorni su sette, stanno facendo un lavoro enorme. Un 30% degli interventi delle Usca non sono casi Covid ma influenze: va bene così, segnalate pure, sempre».9-7710-3-38

«Si inizia a vedere un po’ di pressione in più sul pronto soccorso. La media giornaliera di accessi è pari a 8, c’è stato un picco il giorno di Natale.

11-72

Il 26 dicembre erano 39 i ricoveri, nelle giornate di ieri e oggi sono stati 50. «Inevitabile che aumentino con tutti questi nuovi casi. Il 50% dei ricoverati non è vaccinato. Si tenga presente che il 90% della popolazione è vaccinato, quindi è rilevante il numero di no vax che finiscono in ospedale».12-5-513-55

Nelle scorse ore è arrivato da Reggio Emilia un paziente in terapia intensiva, non vaccinato, grave. Si è registrato un solo decesso nell’ultima settimana.14-34

15-27

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contagi in aumento del 40% nell’ultima settimana nel Piacentino

IlPiacenza è in caricamento