menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Contrasto alla vendita abusiva, sequestrati dalla Polizia Locale oltre 120 mazzi di mimose

Gli accertamenti sono stati effettuati in diversi quartieri cittadini, procedendo al sequestro dei bouquet venduti senza autorizzazione. E’ stata inoltre comminata una sanzione, dell’importo di 1032 euro, a uno degli ambulanti privi di regolare licenza

Sono 126, i mazzi di mimose e fiori vari sequestrati dalla Polizia Locale lunedì 8 marzo, nel corso dei controlli sul territorio condotti dalle tre pattuglie dedicate – nella Giornata internazionale della Donna – specificamente alla prevenzione e al contrasto del commercio abusivo.

Gli accertamenti sono stati effettuati in diversi quartieri cittadini, procedendo al sequestro dei bouquet venduti senza autorizzazione. E’ stata inoltre comminata una sanzione, dell’importo di 1032 euro, a uno degli ambulanti privi di regolare licenza (l’unico fermato, in via Farnesiana, mentre tutti gli altri venditori abusivi sono riusciti a scappare abbandonando a terra i mazzi di fiori).

«Anche in questa occasione, come sempre avviene in concomitanza con ricorrenze che possano favorire la vendita irregolare di fiori – sottolinea l’assessore alla Sicurezza Luca Zandonella – si è confermato l’impegno dell’Amministrazione a tutela di tutti gli esercenti che svolgono la propria attività con enormi sacrifici e nel pieno rispetto della legalità, contrastando il fenomeno dell’abusivismo e del commercio illecito. Colgo l’occasione per ringraziare, in tal senso, la Polizia Locale del suo prezioso lavoro, di cui i numerosi mazzi di mimose sequestrati sono il risultato».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Paga per sbloccare il pacco": attenzione alla nuova truffa via sms

Attualità

Inps: «Nuovo tentativo di truffa tramite e-mail»

social

Bonus vacanze 2021: come funziona?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento