Coop di facchinaggio, la Finanza scopre fatture fasulle e lavoratori pagati “in nero”

Evasione fiscale: Sul mercato si proponevano a prezzi concorrenziali. Per le Fiamme gialle, tre società hanno nascosto al Fisco 17,7 milioni e non pagato l’Iva per 6,9. Buste paga taroccate per 695 soci lavoratori

Al centro, il comandante dela Compagnia di Piacenza, il capitano Luca Ferrari

L’operazione “lavoro grigio” (Grey job) della Guardia di finanza ha portato alla scoperta di tre cooperative di facchinaggio che, attraverso una frode, hanno nascosto al fisco 17,7 milioni e hanno evaso l’Iva per 6,9 milioni di euro. Inoltre, per 695 soci lavoratori è stata trovata un posizione irregolare e il pagamento “in nero”. L’indagine è stata illustrata dal capitano Luca Ferrari, comandante della Compagnia.

Al termine gli amministratori (alcuni rappresentati da soci prestanome) delle tre coop sono denunciati alal procura con le accuse di infedele e omessa dichiarazione dei redditi, emissione di fatture per operazioni inesistenti e mancato versamento delle imposte Irpef e Iva. E proprio grazie al fatto che le cooperative non versavano contributi previdenziali, Irpef e Iva potevano proporsi sul mercati a prezzi concorrenziali eliminando i competitor dalla scena.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma non solo. I finanzieri hanno fatto emergere che questi “galantuomini”, almeno in due di queste coop, erano evasori totali e pagavano in nero i soci lavoratori. Naturalmente, pensando di essere “furbi” segnavano in busta paga meno ore di quelle effettivamente lavorate e indicavano anche trasferte, quando i lavoratori in realtà non si muovevano dalla sede della coop. Per i 695 soci il totale del “nero” è stato di quasi tre milioni di euro, con un mancato versamento Irpef di 1,2 milioni. Le fatture per operazioni fantasma ammontavano a oltre due milioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento