Corso di formazione su allergeni per personale mense, Piacenza è la prima in Italia ad avviarlo

Si terrà venerdì 22 maggio alle 15 presso la scuola Carella in via Labò, il primo incontro di formazione “Allergie e intolleranze, quali allergeni dentro la pentola?” rivolto al personale delle mense degli asili nido, delle scuole d’infanzia e delle primarie

Foto web

Si terrà venerdì 22 maggio, alle 15, presso la scuola Carella in via Labò, il primo incontro di formazione “Allergie e intolleranze, quali allergeni dentro la pentola?” rivolto al personale delle mense degli asili nido, delle scuole d’infanzia e delle primarie, che coinvolge dipendenti comunali e delle aziende Cir e Copra Elior, che gestiscono il Centro Pasti di La Verza.

Un’iniziativa frutto della collaborazione tra Amministrazione comunale (Piacenza è la prima città in Italia ad adottare l’iniziativa) e Azienda Usl, per approfondire la conoscenza delle allergie e intolleranze alimentari, le nozioni riguardanti i livelli di attenzione che le diverse patologie richiedono e l’interazione tra diversi tipi di alimenti, grazie all’intervento dei medici Eleonora Savi, direttrice dell’Unità operativa di Allergologia e Giuseppe Mion, direttore dell’Unità operativa Igiene degli Alimenti e della Nutrizione, nonché del direttore del Dipartimento Materno-Infantile Giacomo Biasucci e di Nicoletta De Paulis, responsabile del laboratorio di Allergologia e Broncopneumologia dell’Unità operativa di Pediatria. Saranno presenti, inoltre, l’assessora alle Politiche Scolastiche Giulia Piroli, la nutrizionista Monica Maj e Mirella Donati, responsabile del Servizio comunale delle Mense scolastiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nelle mense scolastiche comunali, attualmente vengono serviti 5.500 pasti al giorno, di cui 231 rispondenti a diete speciali per esigenze nutrizionali legate proprio ad allergie o intolleranze certificate dai pediatri di famiglia. Per altri 293 bambini, invece, le diete speciali sono richieste per motivazioni etiche o confessionali. Diverse le tipologie di allergie e intolleranze, che riguardano i seguenti cibi o componenti alimentari: uova, latte, frutta secca, soia, frutta e verdura, combinazione di latticini e uova, pesce e glutine. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Identificato l'operaio ucciso dal crollo di un silos. Forse il cedimento di un sostegno la causa della tragedia

  • Crolla un silos, 50enne muore schiacciato

  • Altoè, 55enne muore alla guida dell'auto

  • Famiglia piacentina coinvolta in un incidente a Bolzano, grave un bambino

  • Caso Levante, spuntano nuovi indagati

  • Omicidio Elisa, per Massimo rito abbreviato subordinato alla perizia psichiatrica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento