Covid-19, calano del 36% i positivi rispetto alla settimana precedente

Il dg Baldino (Ausl): «Siamo nel pieno della fase di discesa del contagio». Il report settimanale dell’azienda sanitaria. Da 5.351 a 3.718 i piacentini in isolamento

«I dati sono decisamente buoni questa settimana. I piacentini sono rispettosi e l’Igiene Pubblica sta facendo un lavoro egregio». Così il direttore generale Ausl Luca Baldino commenta i dati di questa settimana – dal 30 novembre al 6 dicembre quelli presi in esame - relativi all’evoluzione della pandemia nel territorio Piacentino rispetto a quella precedente. Le restrizioni dell'ultimo periodo - Piacenza è tornata in zona gialla solo da domenica 6 dicembre - hanno migliorato il quadro pandemico. 

I nuovi positivi sono meno, 775, con un calo del 36% rispetto a una settimana fa, quando erano 1.214 (e tre settimane fa erano 1.555). Nella stessa settimana l’Emilia-Romagna ha avuto un calo del 16%, l’Italia del 18%. «Siamo nel pieno della fase di discesa – rileva il dg Baldino - in due settimane i contagi sono stati dimezzati». Con 2,7 positivi trovati su mille tamponi. «Per la prima volta i positivi per mille abitanti al di sotto della media dell’Emilia-Romagna, che è di 2,8.

1-23-5

2-20-2

3-14-2

Sono stati 13.996 tamponi, circa gli stessi di quella precedente (erano 14.357). Sono 6,8% i tamponi positivi tra i tamponi molecolari. (una settimana fa erano l’8,8%, due settimane fa il 13,1%). L’Emilia-Romagna l’11%, l’Italia l’11%.

Tra i nuovi positivi il 50 per cento sono sintomatici, l’altra metà asintomatici. In leggero peggioramento rispetto al 60% di asintomatici della scorsa settimana.

Il 45% dei nuovi positivi sono stati rintracciati tramite contatti dall’Ausl, il 28% da medici di famiglia, Usca. «La situazione delle case di riposo è tornata buona dopo il caso di Farini. 24 positivi delle Cra, 20 asintomatici.

4-40-2

5-31-7

6-7-6

I piacentini in isolamento sono calati da 5.351 a 3.718. Solo 45 nuovi casi in più nelle scuole, dato ritenuto stabile dall’Ausl.

7-4-6

Le Usca proseguono il loro lavoro. Sono calati gli interventi (796) rispetto alla scorsa settimana (erano 874). «Per ogni nuovo positivo sintomatico le Usca fanno due accessi a domicilio di media. Ci aspettiamo un dicembre però più operativo perché l’influenza di stagione si farà sentire», aggiunge il dg.

8-24

«La situazione in ospedale è tranquilla. Gli accessi al pronto soccorso calano, sono 13 al giorno. Da due aree Covid siamo passati a una sola area Covid in questi giorni, visto il basso numero di accessi. Aumentano inoltre i guariti, sono il doppio rispetto ai casi attivi di positività».

9-15

Calano i ricoveri, erano 263 il 7 dicembre, mentre rimangono 13 i pazienti in terapia intensiva (con qualche paziente proveniente da fuori provincia). «I decessi – conclude Baldino la sua analisi dei dati - sono incrementati. Tra una o due settimane caleranno: sono stati 37 nell’ultima settimana, nella stragrande maggioranza persone anziane».

10-2-18

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento