Cristian Camisa eletto nella giunta nazionale Confapi

L’imprenditore piacentino eletto ai vertici della Confederazione della Piccola e Media Industria Privata

L’imprenditore piacentino Cristian Camisa, 41 anni, Amministratore Delegato di T.T.A., centro servizi per taglio e commercio di lamiere, attuale Presidente di Confapindustria Piacenza ed Emilia Romagna, è stato eletto nelle scorse settimane a Roma nella giunta di Presidenza Nazionale di Confapi, la confederazione italiana della piccola e media industria Privata. “Sono particolarmente soddisfatto di questa nomina –afferma Camisa-  che mi riempie di orgoglio ed è un attestato importante dell’attività che la nostra associazione ha fatto sul territorio.  Mi unisce una grande sintonia al Presidente Nazionale Maurizio Casasco che sta risollevando con grande vigore un’associazione che ha passato momenti difficili e rappresenta la piccola e media industria privata dal 1947. Ho pensato molto se accettare questo incarico perché si somma ad un’attività associativa già piena ed a un’attività imprenditoriale che non permette distrazioni. E’ una nuova esperienza che vivo con grande passione anche se questo non permetterà altri impegni oltre a quelli associativi nel breve e medio periodo”.

Camisa è diventato Presidente di Confapindustria Piacenza nel 2012. L’associazione, grazie al grande lavoro di tanti imprenditori e alla struttura capitanata dall’ottimo Andrea Paparo,  in questi anni è cresciuta in maniera esponenziale diventando un punto del riferimento dell’industria Piacentina.  2,5 miliardi il fatturato rappresentato con oltre 18.000 dipendenti. “Sono certo che questa esperienza sarà formativa e mi consentirà di crescere. Sono convinto che il ruolo associativo possa avere una funzione ancora importante seppur rivisto nella sua impostazione originaria. L’associazione per quanto mi riguarda deve essere snella, radicata sul territorio e dare risposte celeri agli imprenditori. Questo è quello che abbiamo cercato di fare a Piacenza ed i risultati  ci stanno dando ragione in un momento di crisi del sistema della rappresentanza in genere.

Ci stiamo avvicinando ad una fase di rinnovi contrattuali –afferma in conclusione Camisa – e uno dei printi punti all’ordine del giorno in giunta è arrivare a creare veri contratti dimensionali che vadano incontro alle esigenze delle piccole e medie industrie che sono l’asse portante dell’economia del nostro Paese e sono state abbandonate al loro destino. Solo grazie alla grande tenacia degli imprenditori e dei lavoratori, l’Italia ha ancora un sistema industriale, seppur ridimensionato, di primissimo livello. Questo momento di crisi che ormai dura da 7 anni ha avvicinato notevolmente le posizioni degli imprenditori e dei lavoratori: tutti abbiamo capito che si vince o si perde assieme e non è retorica. Porterò quell’entusiasmo a Roma che ha permesso di raggiungere risultati fino a pochi anni fa inimmaginabili sul territorio convinto di poter dare il mio contributo e quel pragmatismo tipico piacentino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento