rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Croce Rossa, più di 40mila servizi in un anno. Guidotti: «Ristruttureremo la sede»

Nel pomeriggio del 31 gennaio si è svolta nella sede della Croce Rossa di Piacenza la presentazione dei risultati raggiunti nel 2017 e dei nuovi progetti in cantiere per il nuovo anno. Il presidente Alessandro Guidotti: «Anno impegnativo ma tante soddisfazioni»

Nel pomeriggio del 31 gennaio si è svolta nella sede della Croce Rossa di Piacenza la presentazione dei risultati raggiunti nel 2017 e dei nuovi progetti in cantiere per il nuovo anno. «Tanto lavoro e tante soddisfazioni - spiega il presidente Alessandro Guidotti  - un grazie ai 1350 volontari e ai 34 dipendenti che hanno operato consentendo ai nostri mezzi di viaggiare 365 giorni l’anno 24 ore al giorno. Quest’anno la nostra associazione ha concluso il primo passaggio previsto per il subentro nell’accreditamento regionale per le nostre 12 sedi presenti sul territorio, dopo che la Croce Rossa è passata nel 2014 da ente pubblico ad associazione privata». In tutto, per le emergenze, sono stati 40349 i servizi svolti per 800mila chilometri percorsi e 13.502 persone soccorse. La sede di viale Malta sarà presto ristrutturata.

Sono oltre 100 i mezzi a disposizione di tutto il comitato per far fronte a tutte le tipologie di servizi richiesti. La maggior parte sono ambulanze (51) di cui alcune 4x4 per le sedi montane, ma anche “automediche” per i trasporti di sangue ed organi, 2 moto e 2 biciclette per i servizi speciali (maratone, gare ciclistiche, manifestazioni, ecc). Poi ci sono i pulmini per i trasporti, alcuni attrezzati con pedana (14), mezzi di protezione civile (due mezzi con modulo antincendio boschivo, 3 furgoni, 1 camion, 5 automezzi 4x4, 1 gommone per la squadra Opsa, 3 generatori, 1 torrefaro ed infine 6 tende pneumatiche che costituiscono un vero e proprio ospedale da campo in caso di emergenza.

Croce Rossa Italiana è capillarmente presente su tutto il territorio provinciale con 12 sedi: Agazzano, Bobbio, Borgonovo Val Tidone, Farini, Marsaglia (solo nel periodo estivo), Nibbiano - Pianello Val Tidone, Ottone, Piozzano, Podenzano, Rottofreno/San Nicolò, Roveleto di Cadeo, oltre alla sede di Piacenza. Quest’ultima, di proprietà dell’associazione, nel corso degli anni è diventata insufficiente, in particolare ad ospitare mezzi ed attrezzature per gli interventi di Protezione Civile. Attualmente si sta ovviando a tale problematica - spiega Guidotti - in quanto alcuni mezzi sono ospitati dalla Provincia all’ex Caserma dei vigili del fuoco di viale Dante e altri al deposito della Protezione Civile di via Pennazzi. La ricerca di un unico polo per i mezzi e le attrezzature della protezione civile della Cri sarà un argomento che il Consiglio Direttivo e i soci dovranno affrontare nel prossimo futuro. 

«carabinieri croce rossa ambulanza notte notturna ok 2017-2L’anno 2017 è stato un anno davvero impegnativo sul fronte assistenza sanitaria alla popolazione per i nostri volontari attivi su tutta la Pprovincia. In particolare ricordiamo - prosegue - i servizi per i grandi eventi quali la Half-Marathon con gestione del PMA in piazza Cavalli, servizio per la Fiera di Sant’Antonino, assistenza per tutte le serate del luna park a Piacenza, per i Venerdì Piacentini e per la festa di Capodanno per un totale di oltre 250 volontari impiegati». «Importante la presenza anche notturna a San Nicolò di una nostra ambulanza durante tutto il periodo di chiusura del ponte sul Trebbia per i lavori di ristrutturazione. Verificata l’importanza e la reale necessità di una presenza di un mezzo di soccorso 24 ore su 24, su richiesta dell’Ausl di Piacenza, la nostra disponibilità è proseguita anche dopo la riapertura al traffico del ponte. Fondamentale la pronta disponibilità per il trasporto di organi e sangue attivato 116 volte nel 2017 per oltre 20mila chilometri così come i servizi di prevenzione degli incidenti stradali in collaborazione con le forze di polizia, svolte in oltre 100 serate».

«Continua il prezioso Servizio di Ambulatorio infermieristico alla sede di viale Malta dove 15 volontarie tra crocerossine e infermiere socie della Croce Rossa si sono alternate giornalmente ed hanno erogato oltre 8mila prestazioni nel 2017, dando così una tangibile della risposta ad una vera esigenza della popolazione, anche l’ambulatorio medico, solitamente aperto il sabato mattina nel periodo invernale, ha fornito numerose prestazioni alla popolazione, soprattutto per le vaccinazioni antiinfluenzali». «Da diversi anni - continua - siamo presenti all’Autogrill di Fiorenzuola in occasione degli esodi estivi fornendo assistenza agli automobilisti. Anche nel 2017 numerosi sono stati i cittadini che si sono recati presso i nostri gazebo informativi e punti di ristoro ove è stato possibile eseguire la misurazione dei principali parametri vitali». 

LA FORMAZIONE  E LE ATTIVITA' -  Il 2017 ha visto attivissimi anche tutti i nostri istruttori, è stata fatta formazione a 152 nuovi volontari di Cadeo, Piacenza, Podenzano, Borgonovo Agazzano, San Nicolò e Pianello) per un totale di 760 ore svolte per acquisire la qualifica di operatore di trasporto infermi, di soccorritore regionale per la gestione delle emergenze urgenze e di esecutori di manovre salvavita in età adulta e pediatrica con utilizzo del defibrillatore (Full d). Per tutti i volontari già operativi sono state effettuate 10 ore di formazione obbligatorie per il mantenimento delle competenze, più altrettante ore organizzate nelle singole Sedi dai responsabili locali della formazione. Per i dipendenti le ore di formazione obbligatorie fornite sono state 30. Si aggiungono a queste ore anche quelle svolte al Centro di formazione del 118 di Piacenza Soccorso riguardanti la formazione e aggiornamento nel settore del blsd, delle patologie non traumatiche, delle patologie traumatiche e presidi, della gestione delle maxi-emergenze e del soccorritore sulla scena del crimine.

Per la formazione inerente al primo soccorso nella aziende, scuole e associazioni di categoria sono stati svolti 24 corsi per un totale di 300 ore. La formazione nel campo delle manovre salvavita pediatriche (msp) ha visto la partecipazione di mille persone per un totale di 100 ore complessive di formazione.  L’educazione sanitaria ha visto anche lo sviluppo di progetti formativi nelle scuole medie e superiori. Gli argomenti trattati sono andati dall’Rcp hands only, all’utilizzo delle sostanze e dipendenze, all’educazione sessuale e manovre salvavita pediatriche ed utilizzo del defibrillatore. Il protocollo d’intesa Miur e Croce Rossa ha visto la nostra partecipazione in almeno 8 lezioni presso l’istituto Marcora per un totale di 32 ore. Durante l’estate i volontari delle Manovre Salvavita Pediatriche, unitamente agli Opsa ed i cinofili della Cri hanno partecipato a due importanti eventi dimostrativi, presso la piscina di Nibbiano ed il Polisportivo di Piacenza con dimostrazioni di salvataggio in acqua e manovre salvavita, che hanno visto circa 400 partecipanti. Numerosi i corsi soprattutto di Primo Soccorso e Bls svolti anche dalle Crocerossine  per il personale dell’Arma dei carabinieri e i militari del Genio Pontieri. La maggior parte degli istruttori ha svolto ore di affiancamento, aggiornamento e partecipato ad eventi formativi durante l’anno per poter migliorare e mantenere le qualifiche e competenze. Sono state svolte delle attività anche dagli operatori Operatori Polivalenti Soccorso in Acqua e quelli del soccorso su pista.

Progetto sociale importante è stato il "Progetto Murales" in collaborazione con l'associazione "Oltre il muro" al carcere delle Novate a giugno e luglio 2017. Significativo anche il lavoro svolto dal Gruppo degli “Operatori del Sorriso”, gli "InKollati" nato ad inizio 2014. Agli originari 10 pionieri, nel corso del 2017 si sono aggiunte 12 nuove risorse ed attualmente gli operatori del Sorriso solno 22. L’attività principale è sempre svolta nella mattinata del sabato in pediatria, spaziando però anche negli altri reparti. Nel corso del 2017 i volontari hanno iniziato ad abbozzare l’attività di “Fiabe della Buonanotte”.  Altre strutture dove hanno svolto attività gli Operatori del Sorriso sono state le Case di Riposo (in particolare Maruffi), il carcere dove da tre anni, grazie alla sensibilità dimostrata dall’amministrazione penitenziaria, organizzano ed animano la Festa del Papà e all'Assofa. I clown sono stati presenti anche a Babbi Natale Bikers a Grazzano Visconti e al Presepe di Sabbia (per tutto dicembre) a Piacenza Expo. Per il terzo anno è stato organizzato e distribuito come autofinanziamento e racolta fondi il Calendario degli Operatori del Sorriso. Tutte le attività del Gruppo vengono infatti svolte senza chiedere alcun contributo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Croce Rossa, più di 40mila servizi in un anno. Guidotti: «Ristruttureremo la sede»

IlPiacenza è in caricamento