menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carlo Mistraletti e Gian Francesco Tiramani

Carlo Mistraletti e Gian Francesco Tiramani

Da Mistraletti e Tiramani il progetto di gemellaggio Piacenza Roma nel segno dell’ambiente fluviale

La loro proposta sarà notificata a tutti gli aspiranti primi cittadini di Roma, persone che “hanno una certa onestà intellettuale e programmi simili” e quindi i proponenti sono  pronti a lavorare per trasformare la loro proposta in progetto esecutivo con chi di loro avrà conquistato il comune di Roma

Un legame basato sugli ideali della gente nei riguardi del miglioramento dell’ambiente e in particolare della balneabilità e navigabilità del Tevere, del Po e dei suoi affluenti. E’ questo il messaggio “salvifico” ai candidati sindaco del comune di Roma, presentato in conferenza stampa dal medico chirurgo di Piacenza, ecologo di lungo corso e presidente AMCI, Carlo Mistraletti e da Gian Francesco Tiramani, attivo da trent’anni nel soccorso e nella protezione civile, segretario della Federazione italiana aeromodelli a pilotaggio remoto. La loro proposta sarà notificata a tutti gli aspiranti primi cittadini di Roma, persone che “hanno una certa onestà intellettuale e programmi simili” e quindi i proponenti sono  pronti a lavorare per trasformare la loro proposta in progetto esecutivo con chi di loro avrà conquistato il comune di Roma.

Mistraletti e Tiramani hanno però detto di tifare per Guido Bertolaso perché “ha dimostrato di essere competente e molto capace nel gestire le emergenze e le situazioni di disastri naturali e provocati; onesto e indipendente da pressioni estranee, con le competenze per porre rimedio agli annosi e intricati problemi della capitale”. E ancora: “Bertolaso più che al potere aspira al servizio e quindi quale sindaco sarebbe al posto giusto per le motivazioni ben visibili a chiunque abbia onestà intellettuale, tant’è che tra le importanti gratificazioni che gli sono state riconosciute, spiccano ben cinquantasette cittadinanze onorarie".

In ogni caso chi sarà il primo cittadino di Roma è atteso a Piacenza il 6 giugno ore 18 nei pressi dei due ponti sul Po per la tradizionale traversata “Sbarco in Lombardia”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento