rotate-mobile
Cronaca

«Dal 4 maggio stop alle restrizioni per le nostre imprese»

La richiesta di tutte le associazioni del tessuto economico-produttivo piacentino al sindaco Barbieri e al presidente Bonaccini

Le associazioni provinciali del tessuto economico-produttivo (industria, agricoltura, artigianato, PMI, commercio e cooperative) fanno squadra e lanciano un appello al sindaco di Piacenza e presidente della Provincia Patrizia Barbieri e al presidente della Regione Emilia-Romagna. Una lettera è stata inviata a loro, con l’intento di chiedere la fine delle restrizioni per Piacenza a partire dal 4 maggio, riallineandosi con il resto della Regione. «Il rischio – spiegano le associazioni – è quello di compromettere la competitività rispetto agli altri». La ripresa è «indispensabile per la sopravvivenza delle aziende e la salvaguardia dell’occupazione, pur nel rispetto e condivisione di tutte le normative sulla sicurezza». Hanno firmato l’appello Cna, Cia, Coldiretti, Confagricoltura, Confapi Industria, Confcommercio, Confcooperative, Confesercenti, Confindustria, Legacoop, Libera Associazione Artigiani, Upa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Dal 4 maggio stop alle restrizioni per le nostre imprese»

IlPiacenza è in caricamento