Dal centro riabilitativo al carcere, uccise il padre per soldi: dovrà scontare ancora 19 anni

Adriano e Francesco Casella

Adriano Casella uccise il padre Francesco a Sariano di Gropparello nel 2013. Gli sparò con una pistola ammazza buoi, prima lo aveva sedato. Una volta cadavero lo avvolse in un tappeto e lo buttò in un bosco a San Michele di Morfasso. Lo aveva ucciso perché si era opposto alla relazione del figlio con una prostituta. Alla donna, un'albanese, aveva consegnato nei mesi 70mila euro, dilapidando il patrimonio di famiglia.  Era stato condannato a 24 anni di carcere e ora dopo aver scontato parte della pena al centro terapeutico riabilitativo La Tolda di Varazze è stato portato in carcere: lo hanno raggiunto i carabinieri del Nucleo Investigativo di Piacenza dando esecuzione e all’ordine di carcerazione emesso dalla Corte d’Appello di Bologna, lo hanno condotto in carcere a Genova. Dovrà scontare 19 anni 1 mese e 17 giorni. Sarà scarcerato nel luglio del 2036.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore travolta da un tir, stava andando a lavorare

  • Dal Po affiora un cadavere nella diga di Isola Serafini

  • Travolta in bici da un tir, muore una donna

  • Sfigurata nello scontro mortale, per il riconoscimento servirà il test del Dna

  • Si ustiona con una pentola d'acqua bollente, gravissima

  • Travolti da un'auto dopo un incidente: tre feriti, uno è un carabiniere

Torna su
IlPiacenza è in caricamento