Dal centro riabilitativo al carcere, uccise il padre per soldi: dovrà scontare ancora 19 anni

Adriano e Francesco Casella

Adriano Casella uccise il padre Francesco a Sariano di Gropparello nel 2013. Gli sparò con una pistola ammazza buoi, prima lo aveva sedato. Una volta cadavero lo avvolse in un tappeto e lo buttò in un bosco a San Michele di Morfasso. Lo aveva ucciso perché si era opposto alla relazione del figlio con una prostituta. Alla donna, un'albanese, aveva consegnato nei mesi 70mila euro, dilapidando il patrimonio di famiglia.  Era stato condannato a 24 anni di carcere e ora dopo aver scontato parte della pena al centro terapeutico riabilitativo La Tolda di Varazze è stato portato in carcere: lo hanno raggiunto i carabinieri del Nucleo Investigativo di Piacenza dando esecuzione e all’ordine di carcerazione emesso dalla Corte d’Appello di Bologna, lo hanno condotto in carcere a Genova. Dovrà scontare 19 anni 1 mese e 17 giorni. Sarà scarcerato nel luglio del 2036.

Potrebbe interessarti

  • Le proprietà benefiche dove non te le aspetti: il gin tonic

  • Instagram senza più 'like': ecco cosa sta succedendo

  • «Pendolari "sequestrati" sul nuovo treno Rock»

  • L'aceto e i suoi utilizzi meno noti

I più letti della settimana

  • Via Mazzini, muore neonato di tre mesi

  • Muore schiacciato dal furgone che si ribalta

  • E' un giardiniere 48enne di San Giorgio l'uomo morto schiacciato dal suo furgone

  • Travolta da un treno nella notte, muore a 25 anni

  • Getta la fidanzata dall'auto in corsa: «Morirai in un incidente». Stalker arrestato dalla Polizia locale

  • Auto si ribalta nel canale dopo il frontale con un furgone: tre feriti, uno grave

Torna su
IlPiacenza è in caricamento