Dal sequestro di persona alla rapina e detenzione abusiva di armi, finisce in carcere dopo due anni

I carabinieri della Stazione di Cortemaggiore hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dalla Corte d'Appello di Bologna nei confronti di un 54enne di Lucca residente a Besenzone

Foto di repertorio

I carabinieri della Stazione di Cortemaggiore hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dalla Corte d'Appello di Bologna nei confronti di un 54enne di Lucca ma residente a Besenzone. L’uomo era stato arrestato nel maggio del 2018 dai militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Fiorenzuola perché, dopo l’esito di immediate indagini avviate, era stato ritenuto responsabile di sequestro di persona, rapina, furto, estorsione, resistenza a pubblico ufficiale, detenzione abusiva di armi e ricettazione. Fatti avvenuti a Caorso, Cortemaggiore e Besenzone tra il 15 gennaio e il 22 febbraio del 2018. Nei giorni scorsi i militari di Cortemaggiore, si sono recati presso la sua abitazione e gli hanno presentato il conto. E' stato portato al carcere delle “Novate” dove sconterà la pena di 4 anni 2 mesi e 2 giorni di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento