rotate-mobile
Unione Bassa Valtrebbia Valluretta / Rottofreno

Dalla Normandia passando per Piacenza con l'escavatore rubato: furto sventato dalla Polizia locale

Il mezzo era dotato di un gps che ha permesso agli agenti di seguirne i movimenti e di farlo fermare in autostrada a bordo di un camion

Un furto è stato sventato grazie alla tecnologia e all'attività degli agenti della Polizia locale della Bassa Valtrebbia e Valluretta. Si tratta di un escavatore professionale che era stato rubato addirittura in Francia e che era giunto in breve tempo in Italia nella zona tra Piacenza e Cremona. Grazie al Gps installato e all'attività degli agenti è stato possibile fermare il camion che lo stava trasportando.
A chiedere l'intervento degli agenti è stata una donna francese, titolare di una importante ditta di escavatori in Normandia, che ha chiamato direttamente il comando della Polizia locale, segnalando che, grazie a un gps, aveva scoperto che uno dei suoi macchinari era stato rubato e che era già arrivato in Italia, viaggiando sull'autostrada Torino-Piacenza-Brescia. Gli agenti piacentini, seguendo in tempo reale insieme alla proprietaria le tracce del localizzatole, lo hanno individuato a Rottofreno, sulla A21, che viaggiava verso Cremona. Hanno quindi comtattato subito il Centro operativo autostradale e successivamente la Polizia Stradale di Montichiari, in provincia di Brescia, fornendo tutte le indicazioni che hanno permesso di individuare il camion che traportava il mezzo rubato. Successivamente la proprietaria ha anche inviato un'email di ringraziamento al comando della Polizia locale dell'Unione Bassa Valtrebbia e Valluretta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Normandia passando per Piacenza con l'escavatore rubato: furto sventato dalla Polizia locale

IlPiacenza è in caricamento