Defibrillatore distrutto dai vandali, ecco come contribuire per l'acquisto di un nuovo apparecchio

L'associazione Progetto Vita, tramite la presidente Daniela Aschieri, lancia un appello alla cittadinanza

Il defibrillatore bruciato dai vandali

«Un gesto scandaloso». Così la presidente dell’associazione piacentina Progetto Vita commenta il grave atto vandalico avvenuto al giardino degli Orti di via Degani, dove è stato incendiato e distrutto il defibrillatore. Un apparecchio acquistato - dice Aschieri - da un gruppo di amici con Dino Groppelli capofila della iniziativa: «Chissà perché ancora oggi dobbiamo combattere contro l'ignoranza. Una persona ogni 8 minuti muore per arresto cardiaco in Italia, e gli strumenti salvavita vengono distrutti dai vandali di oggi».
L’associazione lancia quindi un appello e una colletta pubblica, presso la sede piacentina di Progetto Vita, per acquistare al più presto un nuovo apparecchio. Chiunque volesse contribuire può contattare direttamente Progetto vita via email all’indirizzo progettovita.piacenza@gmail.com oppure effettuate direttamente un bonifico con questo Iban IT21L0503412600000000004437 con causale "DAE Giardino Orti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento