Cronaca

Degenera il controllo anti Covid davanti al bar, finanzieri aggrediti

Due fratelli egiziani, fermati vicino a un bar di Carpaneto, sono stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale

(Repertorio)

Due uomini egiziani, due fratelli, sono finiti nei guai per una colluttazione durante un normale controllo per il rispetto delle norme anti Covid avvenuto davanti a un bar di Carpaneto. Una pattuglia della Guardia di Finanza li ha infatti sorpresi a bere alcol poco distante dal locale, ma durante il controllo la situazione è degenerata, tanto che è dovuta intervenire in rinforzo anche una pattuglia dei carabinieri della Compagnia di Fiorenzuola. 

I due immigrati - riferisce la Guardia di Finanza in una nota - fermati per le normali operazioni di identificazione «si sono rifiutati ripetutamente di dichiarare le proprie generalità e di esibire documenti validi per il riconoscimento, tentando, con atteggiamento ostile, di sottrarsi ai controlli e di allontanarsi dai militari».
La coppia è stata quindi portata in caserma per altri accertamenti, ma i due fratelli «continuavano ad assumere un atteggiamento aggressivo e litigioso, sia verbalmente sia fisicamente, verso i finanzieri. La resistenza dei due soggetti sfociava in una breve colluttazione, nell’occasione un militare veniva colpito alla nuca ed altri riportavano alcune contusioni». Alla fine i due stranieri sono stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degenera il controllo anti Covid davanti al bar, finanzieri aggrediti

IlPiacenza è in caricamento