menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Dentista Sociale” e non solo. Si consolida il progetto di “Mutualismo popolare”

Il progetto più consolidato è quello del dentista sociale, il primo ad essere avviato, e che ha ormai permesso ad almeno 149 persone di Piacenza e provincia di accedere a cure dentali altrimenti non alla loro portata

"E’ ormai un anno che come GAP (Gruppo di acquisto popolare) di Piacenza e provincia abbiamo avviato pratiche di mutualismo popolare, che vanno dal dentista sociale, ai corsi di ripetizione scolastica, alla neurologia sociale ed ora all’organizzazione di periodi di vacanza solidale per quei pensionati, lavoratori, e le loro famiglie che trovano difficile, a causa della crisi, anche di permettersi brevi periodi di vacanza. Il progetto più consolidato e conosciuto è certamente quello del dentista sociale, il primo ad essere avviato, e che ha ormai permesso ad almeno 149 persone di Piacenza e provincia di accedere a cure dentali altrimenti non alla loro portata. A questi vanno aggiunte le circa 70 persone che si sono rivolte fino ad ora al progetto nei paesi di montagna (alta val Trebbia e Tidone, con contaminazioni anche in Oltrepo Pavese). A ben guardare, al progetto si sono rivolte soprattutto persone che necessitavano di interventi molto costosi sul mercato privato, ma facilmente sostenibili col progetto del Gap, grazie alla scelta di offrire piani di cura a costi calmierati, comunque non superiori a quelli offerti dal servizio sanitario nazionale. Facciamo notare che il progetto del GAP (non solo sul dentista ma anche sulla psicoterapia sociale) non è assolutamente in concorrenza con i servizi offerti dal servizio sanitario nazionale, ma anzi interviene a copertura di quegli interventi che il pubblico non riesce più a fornire o fornisce in maniera insufficiente rispetto ai bisogni della popolazione, Nessuna persona deve essere privata del suo diritto alla cura ed all’assistenza. L’adesione, ma anche la maggiore partecipazione, a questa esperienza di solidarietà dal basso rappresenta ben vedere una risposta di “resistenza alla crisi” che le persone comprendono immediatamente perché incrocia concretamente quei bisogni che la crisi, ed i continui tagli allo stato sociale (sanità, istruzione ecc) rendono sempre più di difficile accesso. Il prossimo appuntamento col Dentista sociale a Piacenza e provincia è fissato per il prossimo 19 marzo. Dalle 10 alle 12 a Piacenza e dalle 14 alle 16 In alta Val Tidone (presso l’ambulatorio medico messo a disposizione dal Comune di Zavatarello). La novità per Piacenza è che dal prossimo appuntamento del 19 marzo si potrà incontrare l’equipe del progetto di “dentista sociale” non più presso lo studio dentistico di P.zza Cittadella ma presso il nuovo studio dentistico aperto all’interno dell’edificio “Borgo Faxal” (ingresso dal piazzale della stazione FFSS di Piacenza – piano interrato) Ricordiamo che è necessaria la prenotazione: Per informazioni e prenotazioni telefonare al numero 339 74486337. Annunciamo inoltre (vedi allegati) che nelle prossime settimane presenteremo, più nel dettaglio anche: • Il piano di sviluppo del progetto già avviato sulla psicoterapia sociale che ora si aprirà anche alle problematiche della popolazione anziana sia per quanto riguarda il disagio sociale che il problema della demenza senile – Alzaimer. Il progetto del GAP, verrà realizzato assieme ad Auser Piacenza e Spi Cgil Piacenza. • Il progetto di Vacanze solidali, rivolto soprattutto a pensionati, lavoratori e le loro famiglie, che sperimentiamo quest’anno per l’ultima settimana di luglio. Il progetto, già attivo da anni nei territori di Lodi, Crema, Brescia e Bergamo, si apre da ora anche al territorio Piacentino e si appoggia ad una struttura alberghiera in Val di Scalve (sopra il lago d’Iseo ed a ridosso della Presolana) che aderisce ormai da anni a progetti e pratiche sociali di mutualismo popolare". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Nell'ultima settimana contagi in calo del 33% nel Piacentino

  • Attualità

    A Ottone una via dedicata alla Giornata della Memoria

  • Cronaca

    Covid-19, altri 83 nuovi casi e sei decessi nel Piacentino

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento