menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Denunciati mentre vanno da un amico a giocare alla PlayStation: «Non sapevamo fosse vietato»

Nei guai un ucraino e un marocchino. Sono stati bloccati in via Vescovado

Una partita alla PlayStation costa cara a due giovani. I due amici, un ucraino di 20 anni e un marocchino di 21 residenti a Lodi ma domiciliari a Piacenza, sono stati bloccati dalla polizia mentre stavano entrando in un androne di via Vescovado, in pieno centro. Agli agenti hanno detto che stavano salendo da un amico a giocare alla Play tutti insieme e che non sapevano che il decreto ministeriale anti Covid lo vietasse, ovviamente sono stati denunciati. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento