"Di che pasta sei?", il Pasta Madre day alla Faggiola con Campagna Amica

Sabato 14 maggio dalle 15.00 e domenica 15 maggio dalle 9.30 i produttori agricoli nella corte rurale

Giovanni Morini

Saranno i produttori agricoli di Campagna Amica a portare, in occasione del Pasta Madre Day che verrà celebrato alla Faggiola di Gariga, tutta la genuinità del km zero. Ad annunciarlo è Coldiretti Piacenza nello spiegare che per tutto il week end del 14 e 15 maggio alla kermesse “Di che Pasta sei?”  si potranno acquistare ortaggi, farine, birra contadina, frutta, vino convenzionale e biologico, pane e prodotti da forno direttamente dagli agricoltori.
“Per il cibo e le bevande, spiega Cinzia Pastorelli, responsabile di Campagna Amica, si registra una tendenza al ritorno al contatto diretto, con l’imprenditore agricolo per assecondare la crescente voglia di conoscenza sulle caratteristiche del prodotto, sui luoghi di produzione e sui metodi di lavorazione per ottenerlo. Si tratta di una vera e propria garanzia di stagionalità, originalità e genuinità. Provenienza e qualità dei prodotti venduti saranno dunque il miglior biglietto di visita per passanti, turisti e cittadini che visiteranno la corte agricola della Faggiola che si animerà per il week end con un fitto programma di appuntamenti per grandi e piccini”
Numerose infatti sono le iniziative previste: laboratori per imparare a riconoscere i diversi tipi di cereali e di farine, scoprire il profumo del pane, recuperare l’arte di impastare sfornando biscotti, croissant, pizze e torte salate, ma anche dimostrazioni con Chef, Razdore e Food blogger. E ancora, degustazioni di pane fresco, dolci appena sfornati, birre, vini e salumi piacentini DOP, batarö, bortellina e chisolino e colazione all’alba con cornetti artigianali fogliati in notturna.
“I produttori, continua Pastorelli, allestiranno i propri stand con vecchi attrezzi del mestiere agricolo, immagini storiche della vita nei campi ed esporranno antiche varietà di cereali ancora oggi coltivate sulle nostre colline per mantenere vive le radici agricole che permeano la nostra tradizione alimentare.”
 
“Attraverso la valorizzazione di un prodotto base dell’alimentazione quotidiana, aggiunge Giovanni Morini, responsabile economico di Coldiretti Piacenza, che per altro nella nostra provincia può contare su una filiera locale al 100% grazie all’iniziativa del Pane Piacentino, si intende proseguire nel progetto di rivitalizzazione della corte agricola nata con l’obiettivo di diventare il fulcro dell’agroalimentare piacentino. In questa partita, le aziende agricole di Coldiretti stanno credendo aderendo all’animazione di questi spazi.”

Cinzia Pastorelli-4

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento