Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Dimenticò il figlio in auto per ore, prosciolto il padre: «Affetto da "amnesia dissociativa"»

Andrea Albanese non era capace di intendere e di volere e non può essere processato, il gip di Piacenza Elena Stoppini ha quindi deciso per il proscioglimento dell'uomo che nel giugno del 2013 dimenticò il figlio Luca di due anni in auto in via Bresciani. Il piccolo morì per asfissia

Andrea Albanese non era capace di intendere e di volere e non può essere processato, il gip di Piacenza Elena Stoppini ha quindi deciso per il proscioglimento dell'uomo che nel giugno del 2013 dimenticò il figlio Luca di due anni in auto in via Bresciani. Il piccolo morì per asfissia dopo ore sotto il sole cocente. Gli psichiatri dell'accusa e della difesa hanno concordato nel dire che Andrea Albanese era in preda ad "amnesia dissociativa" nel momento in cui andò al lavoro dopo aver parcheggiato la propria auto lasciando il figlio all'interno dell'abitacolo. Nel primo pomeriggio di quel terribile 4 giugno il nonno del piccolo recandosi all'asilo aveva scoperto che il nipote non era mai arrivato, di lì la tragica scoperta.

MORTE DEL PICCOLO LUCA: TUTTA LA VICENDA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimenticò il figlio in auto per ore, prosciolto il padre: «Affetto da "amnesia dissociativa"»

IlPiacenza è in caricamento