Dimessa dall'ospedale muore dopo tre giorni, indaga la procura

Aperto un fascicolo sulla morte della piacentina Daniela Rossi, deceduta dopo un secondo ricovero d'urgenza in Rianimazione

Potrebbe essere stata una sepsi da streptococco la causa della morte di Daniela Rossi, piacentina di 58 anni deceduta improvvisamente all’ospedale Guglielmo da Saliceto. La Procura della Repubblica di Piacenza, che ha ricevuto la denuncia, ha aperto un fascicolo di indagine e nei prossimi giorni verrà effettuata sulla salma della donna l’autopsia disposta dal sostituto procuratore Antonio Colonna. 
La donna si era presentata al pronto soccorso di Cantone del Cristo la mattina del 16 gennaio a causa di una violenta forma di vomito, febbre e diarrea. Dimessa dall’ospedale dopo qualche ora di flebo ed esami, nelle ore successive le sue condizioni sono peggiorate ulteriormente, tanto da rendere necessario, il 19 gennaio, l’intervento del 118. Trasportata nuovamente al pronto soccorso, è stata subito trasferita in Rianimazione. Qui però è morta all’improvviso poco dopo. La procura di Piacenza ha subito bloccato il seppellimento della salma per avviare le procedure medico legali necessarie a stabilire l’esatta causa del decesso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento