Diminuiscono gli incidenti ma aumentano i morti. Alcol, cellulare e velocità: un mix fatale

Il bilancio del comando di via Castello. Il questore Pietro Ostuni: «La Polstrada di Piacenza è un'eccellenza della polizia di Stato, un fiore all'occhiello della sicurezza per quello che fa quotidianamente sia nella prevenzione sia nella repressione sia nella presenza costante a disposizione del cittadino»

Una pattuglia della Polstrada

«La Polstrada di Piacenza è un'eccellenza della polizia di Stato, un fiore all'occhiello della sicurezza per quello che fa quotidianamente sia nella prevenzione sia nella repressione sia nella presenza costante a disposizione del cittadino. A questi uomini va il mio plauso e li ringrazione per la loro dedizione». Lo ha dichiarato il questore Pietro Ostuni a margine della presentazione del bilancio del corpo dell'anno appena concluso. Ad illustrare i dati il comandante di via Castello, Angelo Di Legge: «Con 928 pattuglie di vigilanza stradale i poliziotti hanno accertato 5521 infrazioni al Codice della Strada, ritirato 212 patenti di guida e 204 carte di circolazione, 9320 i punti complessivamente decurtati per svariati motivi. 

«Una delle nostre principali mission - spiega il comandante - è quella della prevenzione degli incidenti stradali, nell'anno appena trascorso abbiamo visto ancora una volta come l'abuso di alcol e la velocità elevata siano strettamente connesse. Chi guida in stato di ebbrezza non percepisce il pericolo e scema la percezione della realtà, anche perché ad oggi si hanno disposizione auto molto potenti rispetto a quanto previsto del Codice della Strada e ciò non aiuta. Possiamo affermare che la distrazione alla guida è la maggior causa di incidenti, distrazione provocata quasi sempre dall'uso del cellulare. L'ossessione di rimanere connessi a internet o di rispondere ai messaggi distoglie inevitabilmente l'attenzione dalla guida. Sicuramente, a mio parere, uso della tecnologia e dell'elettronica applicata ai veicoli possono aiutare, per fare qualche esempio, l'auto che non parte qualora percepisca con un sensore che chi è alla guida è ubriaco o anche la disattivazione del cellulare nell'abitacolo ad eccezione dei numeri di emergenza». In totale questa la classifica delle infrazioni contestate nel 2019: eccesso di velocità 524, mancanze di cinture 627, uso del cellulare 315, mancanza dell'assicurazione 102, revisione 312, guida sotto l'effetto di droga 22 e 125 guida in stato di ebbrezza.

angelo di legge-2Incidenti -  L’andamento del fenomeno infortunistico, rilevato al 31 dicembre ha fatto registrare rispetto al 2018 (anno 2018 nr. 224 incidenti) , una diminuzione nel numero complessivo degli incidenti (anno 2019 nr. 217 incidenti, - 3 % rispetto dato 2018) e una diminuzione in quello con persone ferite (114 incidenti 2019, -16  % rispetto dato 2018 di nr. 135 incidenti); relativamente all’incidentalità con conseguenze mortali si assiste, rispetto al 2018, ad un incremento degli stessi  (4 incidenti dato 2019, +/- 100 % rispetto a 2 incidenti  dato 2018), con il numero delle vittime da 2 (dato 2018) a 5 (dato 2019). La sicurezza della mobilità rappresenta una priorità per la Polizia di Stato che, con la Specialità Polizia Stradale, è da sempre alla ricerca di soluzioni avanzate in termini di tecnologia, procedure e modelli operativi, per garantire servizi più efficaci di prevenzione e di controllo.

Contrasto della guida sotto l’effetto di alcool e di sostanze stupefacenti e Stragi del Sabato sera - Nel 2019 sono proseguite nel territorio provinciale le campagne “Stragi del Sabato Sera” e quella di controllo sulle condizioni psicofisiche dei conducenti dei veicoli, con impiego congiunto di personale della Specialità Polizia Stradale e dei medici e personale sanitario della Polizia di Stato per l’accertamento sui conducenti dei veicoli dell’eventuale assunzione di alcool e di sostanze stupefacenti o psicotrope. Complessivamente durante i fine settimana sono state impiegate circa 105 pattuglie con l’ausilio di 24 tra medici e personale sanitario della Polizia di Stato con questi risultati: complessivamente durante i sopra descritti servizi svolti nel fine settimana sono stati controllate 1190 persone con 96 persone positive per alcool. Novantotto conducenti controllati per l’eventuale assunzione di sostanze stupefacenti  20, pari al 22% sono risultati positivi ad una o più sostanze stupefacenti.

Autotrasporto professionale - In ossequio agli obbiettivi delineati nel protocollo d’intesa tra Ministro dell’Interno e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del luglio 2009, la Polizia Stradale, nel corso del 2019, ha continuato a dare forte impulso ai servizi di controllo nel settore del trasporto professionale con il controllo di 2049 mezzi. Per quanto concerne quelli svolti congiuntamente al personale del Dipartimento Trasporti Terrestri con i Centri Mobili di Revisione, sono stati effettuati da questa Sezione 11 servizi da 67 operatori di Polizia, con il concorso di 28 operatori del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, che hanno portato al controllo di 178 veicoli pesanti, con l’accertamento di 53 infrazioni e il ritiro di  1 patente. Inoltre, nel corso del 2019, d’intesa con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, sono stati attivati controlli d’iniziativa o su segnalazione dell’istituto scolastico mirati al controllo degli autobus destinati al trasporto di scolaresche per gite o viaggi d’istruzione. Nel corso dell’anno sono stati sottoposti a controllo 76 autobus, dei quali 8 hanno evidenziato almeno una irregolarità, per un totale di 10 infrazioni.

Operazioni ad Alto Impatto - Dal 1 gennaio al 31 dicembre 2019 ai servizi programmati mensilmente a livello regionale sono stati affiancati dispositivi specifici pianificati a livello nazionale, secondo il modello delle “Operazioni ad Alto Impatto”, nella misura di circa 5 al mese, per sottoporre a controllo massivo particolari settori del trasporto e verificare il rispetto di specifiche norme poste a salvaguardia della sicurezza stradale. I dispositivi sono stati programmati e realizzati da personale particolarmente preparato in settori della circolazione in cui le violazioni costituiscono generale pericolo per la sicurezza dei cittadini.

Le operazioni hanno fatto registrare importanti risultati: 

 - CINTURE DI SCUREZZA E SISTEMI DI RITENUTA

12 operazioni – 1003 veicoli controllati e 267 violazioni accertate di cui 102 riferite alla normativa specifica);

- ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA

9 operazioni ( 2 in più rispetto al 2018 ) – 9391 veicoli controllati – 68 violazioni contestate di cui 14 alla normativa specifica;

  - AUTOTRASPORTO NAZIONALE ED INTERNAZIONALE DI PERSONE

  5 operazioni - 24 veicoli controllati e 19 violazioni accertate di cui 7 alla specifica normativa

 -  TRASPORTO DI ANIMALI VIVI

      5 operazioni - 59 veicoli controllati e 4 violazioni accertate di cui 0 alla normativa specifica;

 - TRASPORTO DI MERCI PERICOLOSE

         6 operazioni - 65 veicoli controllati e 5 violazioni accertate di cui 3 alla normativa specifica;

 - TRASPORTI ECCEZIONALI

6 operazioni ( 4 in più rispetto al 2018 ) con 16 veicoli controllati e 0 violazioni accertate alla normativa specifica;

 - TRASPORTO DI SOSTANZE ALIMENTARI

5 operazioni – 65 veicoli controllati – 16 violazioni accertate di cui 1 alla normativa specifica;

 - USO CORRETTO DI TELEFONI ALLA GUIDA DI VEICOLI

8 operazioni – 343 veicoli controllati e 47 violazioni accertate relative alla specifica normativa );

 - STATO DI EFFICIENZA DEGLI PNEUMATICI

3 operazioni – 204 veicoli controllati – 46 violazioni accertate di cui 1 alla specifica normativa.

I controlli ad “Alto Impatto” sono già stati riprogrammati per tutto il 2020.

Campagne di informazione ed educazione stradale

Numerose nel corso del 2019 le campagne di informazione ed educazione stradale.

 - La campagna di sicurezza stradale ICARO   Studenti formati 137

 - La campagna di sicurezza stradale TISPOL PROGETTO EDWARD Studenti formati 55

 - La campagna di sicurezza stradale ALTRO Studenti formati 300

Attività di Polizia Giudiziaria

L’attività svolta su tutto il territorio della provincia di Piacenza ha portato ad arrestare 5 persone ed alla denuncia in stato di libertà di 33 persone, al sequestro di 23 veicoli di 22 carte di circolazione e 2 patenti e 3 veicoli compendio furto rinvenuti. L’attività di controllo specifica ha visto sottoposti a controllo 10 rivenditori di auto 24 autoriparatori 1 autodemolitore e 1 agenzia pratiche auto con 18 violazioni accertate (mancanza certificazione antincendio, violazione Testo Unico ambiente, mancata agibilità dei locali, violazioni al’ T.U.P.S.)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Bimbo di un anno in ospedale per cocaina, arrestati i genitori e i nonni

  • Invia le foto del tradimento alla moglie dell'amante della sua compagna, prima condanna per revenge porn a Piacenza

  • Sorprende i ladri in casa, 90enne scaraventata a terra e rapinata

  • «Mi dispiace per quanto ho fatto, mi hanno aggredito e mi sono solo difeso»

  • Ricette piacentine: la torta di patate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento