Dipendente di Amazon tenta di rubare uno smartphone da mille euro. Arrestato

Un romeno di 30 anni, residente a Sarmato e con precedenti per ricettazione, è stato fermato dalla vigilanza dell'hub di Castelsangiovanni alla fine del turno di lavoro

Il telefonino recuperato dai carabinieri

Un magazziniere di Amazon, dipendente dell'hub al polo logistico di Castelsangiovanni, è stato arrestato dai carabinieri per tentato furto aggravato. La vigilanza privata lo ha boccato mentre tentava di andarsene, alla fine del turno di lavoro, con addosso uno smartphone Galaxy Note 9 nuovo (valore di quasi mille euro) infilato nelle mutande, e prelevato dal magazzino dopo averlo tolto dalla confezione. Mentre passava attraverso il metal detector è però scattato l'allarme. Perquisito dai carabinieri di Castello, avvertiti da Amazon, gli è stato trovato il telefonino. Si tratta du un romeno residente a Sarmato già noto per ricettazione.

Verrà processato per direttissima in tribunale a Piacenza nelle prossime ore, ma oltre a una condanna penale rischia anche il licenziamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al fisco 5mila euro e lavoratori in nero ma in casa un tesoro da mezzo milione: ristoratori indagati

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento