Dipendenti comunali e lavoratori di una coop di pompe funebri: tre sospensioni

Si tratta di due donne e un uomo: due sono agenti della polizia municipale e sono stati sospesi per sei mesi, il terzo dipendente è un'impiegata amministrativa ed è stata sospesa per un mese. Tutti e tre hanno fatto ricorso

Piazza Cavalli

Tre dipendenti comunali, due donne e un uomo, sono stati sospesi perché hanno preso parte a un'impresa di pompe funebri in forma di cooperativa. I tre sono accusati di non aver chiesto l'autorizzazione necessaria al datore di lavoro, cioè il Comune di Piacenza, e per questo nei loro confronti sono stati emessi dei provvedimenti sanzionatori: sospensione e spostamento di ufficio con una riduzione o l'azzeramento dello stipendio. 

Un uomo e una delle due donne sono agenti dalla polizia municipale e per loro la sospensione è stata di sei mesi: avrebbero gestito l'attività di pompe funebri per lungo tempo e con ruoli attivi, mentre una terza dipendente - un'impiegata amministrativa - avrebbe avuto un ruolo marginale e per solo un mese nella cooperativa, per cui la sospensione è stata di un solo mese. 

Tutti e tre hanno fatto ricorso al giudice del lavoro e il provvedimento nei confronti dell'impiegata è già stato sospeso, per gli altri due invece la situazione è più complessa. L'avvocato dei tre comunque sostiene che i suoi assistiti, al momento della nascita della cooperativa nel 2013, avessero chiesto all'Ufficio del Personale del Comune l'autorizzazione e si sono comportati seguendo le direttive ricevute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento