Cronaca Via Genova

Discariche a cielo aperto tra i boschi nei sentieri dell'alta Valtrebbia

Scoperte vicino a Cortebrugnatella da due escursionisti piacentini

Una delle discariche individuate dai due escursionisti

Chi è convinto che una passeggiata nelle belle valli piacentine possa riportare a contatto con la natura incontaminata, potrebbe doversi suo malgrado ricredere. Sicuramente si sono ricreduti due giovani escursionisti piacentini che l'altro giorno hanno percorso un sentiero in alta Valtrebbia. Un itinerario che si snoda nella zona di Corte Brugnatella, segnato sulle cartine del trekking, ma che in diversi punti ha purtroppo riservato pessime sorprese: discariche a cielo aperto. Una consuetudine tutta italiana, per contrastare la quale evidentemente non bastano le leggi severe su chi abbandona i rifiuti, né tantomeno i controlli degli enti deputati.

Le immagini che hanno fatto pervenire alla nostra redazione sono eloquenti e non necessitano certo troppe spiegazioni: pneumatici, materiale di risulta, mobili, barili di latta che forse contengono olio esausto, addirittura un container.
Le zone deturpate si trovano tra le località Montarsolo, Pieve di Montarsolo e Poggio Riondino lungo i sentieri 151 e 143.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discariche a cielo aperto tra i boschi nei sentieri dell'alta Valtrebbia

IlPiacenza è in caricamento