Dollari falsi, chieste pene che vanno da un anno e 6 mesi a 3 anni e 6 mesi

Il pm Emilio Pisante ha chiesto pene che vanno da un anno e 6 mesi a 3 anni e mezzo per i sette imputati, accusati di introduzione nello Stato e spendita di banconote false

Il pm Emilio Pisante ha chiesto pene che vanno da un anno e 6 mesi a 3 anni e mezzo per i sette imputati, accusati di introduzione nello Stato e spendita di banconote false. I falsari avrebbero, secondo le accuse, importato dalla Nigeria banconote da 100 dollari abilmente falsificate. Il processo si è aperto, ma è stato subito rinviato alla fine del mese. Oltre agli imputati, altri tre scelsero riti abbreviati e i procedimenti si sono conclusi. T.G. e G.M. hanno patteggiato la pena rispettivamente di 8 mesi e un anno e sei mesi, mentre G.B., difeso dall’avvocato Alessandro Righi, ha scelto il rito abbreviato ed è stato condannato a un anno e 8 mesi. L’udienza, davanti al giudice Italo Ghitti è stata rinviata in settembre quando la parola passerà ai difensori degli imputati. 

Il gruppo importava dalla Nigeria, dove avviene la produzione, banconote false da 100 dollari realizzate con la cartamoneta originale da un dollaro. Il dollaro veniva “sbiancato” e sopra stampavano la cifra di 100, poi venivano recapitate nel nostro Paese in plichi, occultate in oggetti di uso comune (medicinali di erboristeria, riviste, custodie per cd) spediti tramite ignare società internazionali di spedizione e quindi immesse nel circuito economico. A far scattare le indagini, nel febbraio 2013, furono due versamenti da 7mila euro, in banconote da 100, che un commercialista piacentino effettuò in due banche di Piacenza. I soldi avevano passato i controlli locali, ma non quelli del centro di raccolta, dove si sono rivelati falsi ed è scattato il sequestro. A quel punto, i carabinieri del Nucleo investigativo del Reparto operativo, coordinati dal pm Pisante, hanno cominciato a risalire a ritroso il percorso del denaro, arrivando a incastrare i 19. Tra questi, 8 erano piacentini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento