rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Stazione / Piazzale Guglielmo Marconi

«Controlliamo i soldi prima del viaggio». Romena truffata da connazionali

Tre truffatori hanno dato vita a un'articolata messa in scena in piazzale Marconi per raggirare una badante di 44 anni che era in attesa del pullman per tornare in Romania. é stata derubata di 1300 euro

Una donna romena di 44 anni è stata truffata mentre era in attesa di prendere il pullman che l'avrebbe riportata per qualche tempo nel suo Paese d'origine. Si tratta di una donna che fa la badante a Piacenza e che stava tornando dalla sua famiglia. Alcuni truffatori, anche loro romeni, l'hanno raggirata dimostrando di conoscere le abitudini dei propri connazionali che emigrano, e le hanno portato via 1300 euro in contanti che aveva con sé. I suoi risparmi insomma.Delle indagini si sta ora occupando la questura che ha raccolto una descrizione dei truffatori. I quali hanno messo in scena una vera recita, molto ben articolata.Andando con ordine, la vittima designata, l'altro pomeriggio, era davanti alla stazione in piazzale Marconi in attesa della corriera che l'avrebbe riportata in Romania per un periodo di vacanza.

In piazzale Marconi, mentre era in attesa di un autobus di una linea dedicata a questo genere di viaggi e che fa la spola tra l'Italia e la Romania, il primo ad avvicinare la donna, ferma con la sua valigia, è stato un connazionale che ha finto di essere anche lui in attesa del bus. Poco dopo è arrivato un altro romeno che si è spacciato per l'autista dell'autobus, affermando che la fermata era stata spostata altrove, in via Gambara, per la precisione, tra piazzale Roma e piazzale Velleia.A questo punto i due sono stati raggiunti da una terza persona.

Si tratterebbe di una donna intorno ai 40 anni, ben vestita, che ha finto di essere una poliziotta e ha chiesto di controllare le banconote che i viaggiatori in attesa (ma ovviamente erano tutti d'accordo) avevano con sé. Quando è toccato alla 44enne, ha consegnato 1300 euro in contanti, e la finta poliziotta ha detto che si sarebbe allontanata qualche minuto per controllare il denaro. Poi però non è più tornata. Accampando altre scuse, a questo punto, anche il finto autista e l'altro romeno si sono dileguati, lasciando la donna da sola in mezzo alla strada. Quando la vittima si è accorta di essere stata truffata ha chiamato la polizia fornendo una descrizione dei truffatori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Controlliamo i soldi prima del viaggio». Romena truffata da connazionali

IlPiacenza è in caricamento