Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Viale Malta

Violentata nelle baracche abbandonate dietro la questura, stupratore arrestato dalla polizia

In manette un uomo italiano pregiudicato senza fissa dimora. La donna è finita sotto choc all'ospedale. Le indagini di volanti e squadra mobile coordinate dalla procura di Piacenza

(Immagine di repertorio)

Un uomo è stato arrestato dalla polizia con l'accusa di violenza sessuale aggravata, rapina e lesioni. E' sospettato di aver stuprato una donna, pochi giorni fa, tra le baracche nel parcheggio di viale Malta alle spalle della questura, e di averla anche derubata. La vittima, finita sotto choc in ospedale, si è poi rivolta alla polizia: nel giro di pochi giorni è stata firmata un'ordinanza di custodia cautelare in carcere che è stata eseguita nel tardo pomeriggio del 9 settembre. In carcere è finito un uomo di 40 anni originario della provincia di Foggia.
Ad occuparsi delle indagini sono stati gli agenti della squadra volanti e i colleghi della squadra mobile, non appena la donna - ultra 40enne - si è presentata per raccontare una vicenda agghiacciante.

Negli uffici di viale Malta ha spiegato di essere stata abusata da un uomo tra i ruderi fatiscenti della ex caserma Zanardi-Landi, il complesso nel posteggio di viale Malta, proprio alle spalle della questura, abbandonato al degrado da decenni e divenuto dimora di sbandati, tossici e senza tetto. I contorni della vicenda sono ancora oggetto di indagini da parte del pm Daniela Di Girolamo e degli agenti, che insieme anche alla polizia scientifica hanno subito effettuato un sopralluogo sul posto, trovando alcuni elementi che avrebbero confermato pienamente il terribile racconto fatto dalla donna. La quale, nel frattempo, è finita in ospedale in stato di choc: anche gli accertamenti medici, finiti poi nel fascicolo in procura, avrebbero confermato la violenza sessuale riferita dalla vittima.

Le Volanti e la Mobile, grazie agli indizi e alle testimonianze raccolte fin da subito e nelle prime ore dopo il fatto, sono riusciti a dare un nome al presunto stupratore: si tratterebbe di un uomo di Piacenza, senza fissa dimora e già noto alla polizia per alcuni precedenti penali. La procura ha quindi ottenuto dal gip un'ordinanza di custodia cautelare, e nel tardo pomeriggio di giovedì 9 settembre l'uomo è stato individuato dagli agenti all'incirca sempre nello stesso punto in cui è avvenuto lo stupro. Per lui sono scattate le manette ed è stato portato in carcere alle Novate. Con lui c'erano anche alcuni cani che sono stati presi in carico da un'associazione animalista.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violentata nelle baracche abbandonate dietro la questura, stupratore arrestato dalla polizia

IlPiacenza è in caricamento